Agrigento, Aggredito il consigliere Michele Mallia

michele malliaAgrigento, ore 21:11 – Aggredito, picchiato e costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Disavventura per il consigliere comunale Michele Mallia, ieri alle 13 in punto, in piazza Pirandello, proprio sotto gli alberi di fronte al Palazzo di città. Mallia è stato aggredito da un uomo, del quale non si conoscono le generalità, che lo ha strattonato, gettato a terra e riempito di calci e pugni. Assieme all’aggressore, sulla cui identità sta lavorando la polizia intervenuta a seguito della segnalazione, ci sarebbe stata anche una donna, che dai modi esagitati, sembrava avercela anche lei con Mallia. Quando il consigliere comunale è stato strattonato e con violenza aggredito, sono intervenuti alcuni commercianti della zona, pronti a prestare soccorsi alla vittima e ad allontanare l’aggressore. Ma con fatica, cercando, a stento, di riportare la calma. Mallia è rimasto sul posto cercando di rimettersi in sesto prima di allontanarsi mentre il suo aggressore si è dileguato accompagnato lontano da alcuni conoscenti. Quando è successo il fatto, nella zona circostante il municipio, non c’erano forze di polizia ne tantomeno vigili urbani che generalmente stazionano all’ingresso del Palazzo di città. Mallia è stato curato e medicato in ospedale ed ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni, salvo complicazioni. “E’ stata una brutta mattinata per me – ha dichiarato ieri nel tardo pomeriggio il consigliere Mallia – per l’aggressione e l’umiliazione subita da un personaggio che è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Io stavo tranquillamente parlando, intrattenendomi con un mio amico, sotto al municipio, quando si è avvicinato quest’uomo, accompagnato da una donna e ad un tratto mi sono visto aggredire, prima verbalmente e poi con violenza anche fisicamente. Spero che le forze di polizia facciano piena luce sull’accaduto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *