Agrigento, Conclusa la Festa dell’Unità con Scilabra e Alfano

festa unità pd con scilabraAGRIGENTO, ore 11:58 – Maggiori competenze ai Comuni in tema di istruzione. Con i fondi per realizzare tutto ciò. E’ il fulcro della riforma dell’istruzione e formazione professionale voluta dall’assessore regionale Nelli Scilabra, che in occasione della festa dell’Unità del Partito democratico di Agrigento, ha ribadito l’impegno del governo regionale, guidato dal presidente Rosario Crocetta, in questo delicato settore. L’assessore pensa ad un collegamento tra formazione e mondo delle attività produttive in modo da favorire l’avviamento al lavoro degli studenti che concludono il ciclo formativo. La parola d’ordine, per la Scilabra è “Riformare” visto che in passato si è speso tanto per la formazione ma i risultati non si sono visti. Al Palazzo dei Filippini, seduta accanto al sindacalista Paolo Bunone, che è anche responsabile provinciale “Lavoro” del Pd, l’assessore agrigentina Nelli Scilabra è intervenuta quale relatore al convegno sul tema: “Dalla buona scuola alla giusta occupazione”. Il momento dedicato al confronto con l’assessore Scilabra è stato uno dei più interessanti e partecipati visto il delicato argomento trattato, della festa dell’Unità. A volere fortemente questa tre giorni di dibattiti, incontri e festeggiamenti, è stato il segretario provinciale, Peppe Zambito, che si è detto molto soddisfatto dell’esito della manifestazione, “Cento passi di bellezza” che ha avuto come teatro principale l’atrio del palazzo dei Filippini. Tanti gli ospiti che hanno partecipato alla festa, tra questi l’ex presidente della commissione Antimafia al Parlamento Europeo, Sonia Alfano, che ha parlato di legalità, in una provincia come quella di Agrigento “sospesa” tra Mediterraneo ed Europa. Molti i sindaci ed i consiglieri comunali che hanno avuto modo di confrontarsi con i parlamentari nazionali sui temi di attualità come le imposte locali e le difficoltà economiche dei Comuni. Preoccupante lo scenario presentato dal deputato nazionale Angelo Capodicasa, che parlando del Def (documento di economia e finanza) approvato dal Governo Renzi, con una previsione di crescita allo 0,6% ha sostenuto che – secondo le previsioni – per i prossimi tre anni non ci sarà un solo occupato in più. Così come si rischia che la Regione azzeri i trasferimenti agli Enti locali determinando il rischio di dissesto finanziario. “Una bomba sociale – ha detto Capodicasa – pronta ad esplodere. E che creerebbe seri rischi per la tenuta della democrazia”. “E stata la festa della politica, della buona politica che oltre a discutere è in grado di ricercare soluzioni – ha detto il segretario Peppe Zambito – un’occasione per l’intero Pd agrigentino di stare insieme, parlarsi, confrontarsi e condividere un bicchiere di buon vino”. Il prossimo anno, secondo quanto confermato da Zambito, l’iniziativa sarà riproposta.

IL SERVIZIO DEL TG DI AGTV

Lascia un Commento

Articoli recenti