Agrigento, Elezioni amministrative: Forza Italia verso Firetto

Gibiino Gallo IacolinoAGRIGENTO – Forza Italia verso “l’investitura” di Lillo Firetto a candidato sindaco di Agrigento. Anche con l’insegna civica. Il partito azzurro, spaccato in tre dalla vicenda delle primarie con Agrigento 2020, potrebbe ripiegare sul deputato regionale Udc e sostenerlo nella battaglia per la poltrona di sindaco a Palazzo dei Giganti. Il segretario regionale, Vincenzo Gibiino, ha incontrato ad Agrigento il vicecoordinatore regionale, Riccardo Gallo e l’ex deputato europeo, Salvatore Iacolino. “La squadra è pronta, rilanceremo Agrigento con una lista competitiva – ha dichiarato il coordinatore Gibiino –. Con Riccardo Gallo il rapporto è stato reso più forte e leale dallo scambio di opinioni, che ci ha portato alla piena convergenza sulle modalità per cambiare la nostra Terra”. “Forza Italia non si è mai divisa – afferma il vice coordinatore regionale Riccardo Gallo – ci siamo confrontati, abbiamo discusso, ma lo abbiamo fatto tenendo fermo l’unico obiettivo che a tutti noi interessa: il bene di Agrigento. Oggi abbiamo fatto chiarezza e trovato la sintesi e quindi l’armonia. Alle prossime elezioni amministrative, metteremo in campo liste forti, candidati preparati e leali”. “Grazie al coordinatore Gibiino, ad Agrigento Forza Italia ha ritrovato l’armonia – afferma l’on. Salvatore Iacolino –. Il confronto acceso dei giorni scorsi è servito a rendere il partito più forte. Siamo determinati, e con Gallo lavoreremo per formare una squadra solida e competitiva. Daremo ai cittadini ciò che si meritano: sviluppo, turismo, progetti seri che sapranno catturare l’attenzione degli investitori anche esteri”. Gibiino ha confermato i colloqui in corso con Ncd di Alfano e l’Udc per riproporre lo schema di centrodestra a partire da Agrigento. “Ho incontrato Firetto due volte – dice Gibiino. – È un ottimo amministratore, apprezzo molto la sua autonomia. Gibiino racconta di aver sentito Firetto anche dopo la nota con cui il deputato aveva smentito accordi di massima con Ncd e Forza Italia. “In effetti la sua reazione è stata eccessiva, probabilmente ha subito qualche pressione perchè ad Agrigento il clima non è dei più sereni dopo quello che è accaduto con le primarie poi annullate – afferma Gibiino – Comunque, io ho sentito Firetto molto sereno”. Firetto dal canto suo smentisce accordi politici ed elettorali con i partiti in occasione delle prossime amministrative e ribadisce : “Confermo il sostegno al mio progetto civico da parte di due liste civiche, una è “Agrigento cambia”, e l’altra è “Agrigento rinasce”. Ai partiti chiedo invece un passo indietro. La politica non è il male. Ai partiti chiedo però di sostenere, se lo vorranno, il mio progetto civico. Invito i partiti a partecipare ad un progetto che possa rilanciare la città con l’unica gratificazione di avere partecipato alla riqualificazione di Agrigento”.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti