Agrigento, Elezioni regionali. Si chiudono le liste e c’è chi distribuisce le card dei Tartassati

Agrigento, ore 19.18 Con il fiato sul collo. Partiti politici e movimenti al giro di boa per la definizione delle liste che si dovranno depositare, tassativamente, entro venerdì 28 settembre alle 16 presso il tribunale di Agrigento. Si tratta delle liste provinciali per i candidati che intendono concorrere per uno dei 90 seggi all’Ars. I primi a depositare la lista saranno quelli del Movimento cinque stelle che ormai da più di un mese hanno ufficializzato le candidature. E probabilmente lo faranno già domani, giovedì 27 settembre. La lista del movimento di Beppe Grillo, a sostegno del nisseno Giancarlo Cancelleri come presidente della Regione, è composta dall’insegnante Emma Giannì, Giuseppe Zagarrio, Giovanni Di Caro, Matteo Mangiacavallo, Claudia Mirasola, Nereo Dani e l’avvocato Emanuele Dalli Cardillo. Intanto si è riunita la direzione provinciale del Partito democratico. Emilio Messana, coordinatore provinciale, al termine del vertice ha detto: “La lista è quasi pronta: ci sono gli uscenti Giacomo Di Benedetto, Giovanni Panepinto ed Enzo Marinello a cui si aggiungono Alberto Tedesco di Canicattì ed Anthony Carlino di Licata. Le altre due dovranno essere donne che devono rafforzare la lista senza creare squilibri”. Insomma non è facile trovare le due lady Pd. Per quanto riguarda la lista Crocetta, l’ambientalista Giuseppe Arnone dichiara: “Sono candidato nella lista del presidente Crocetta”. Pare che Arnone abbia avuto un incontro con il candidato governatore ed abbia trovato l’accordo. In lista ci saranno Pietro Lucchesi di Licata, il sindaco di Cianciana, Salvatore Sanzeri, i due transfughi del Mpa: Angelo Messinese e Calogero Martello, oltre ad un certo Venezia, che pare sia imparentato con l’imprenditore Antonio Mirabile che si occupa di rifiuti. Niente nomi di donne, per ora. Il candidato alla presidenza della Regione, Gianfranco Miccichè, ha incontrato gli aderenti agrigentini di Futuro e Libertà alla presenza del leader provinciale, Luigi Gentile. Si  è trattato del primo incontro nella città dei templi fra il candidato presidente e gli esponenti e militanti di Fli, uno dei partiti del cartello che lo sostiene. L’On. Gentile, nel suo intervento,  ha sottolineato come le strade fra lui e Miccichè erano destinate e rincrociarsi , dopo la positiva esperienza del Pdl-Sicilia. Intanto l’Udc si rafforza. Con una lettera ufficiale il consigliere comunale di Porto Empedocle, Domenico Palumbo Piccionello già assessore nel primo mandato della sindacatura di Lillo Firetto ha aderito all’Udc. E continua il tour dei “Tartassati” di Giuseppe Arnone ex vice sindaco di Licata che si candida alle regionali nella lista del Cantiere popolare – Pid. Ieri mattina con un camper in piazza Cavour – l’associazione ha pubblicizzato e rilasciato le card gratuite a tutela dei più deboli, che permettono di fare acquisti presso i punti convenzionati a prezzo di costo. Averla è gratuito e semplice, basta presentare un’autocertificazione ed una carta di identità. Chi non supera i seimila euro l’anno può usufruire delle agevolazioni nei 40 punti vendita di Agrigento e provincia. La lista del Cantiere popolare è quasi pronta. Oltre al favarese Giuseppe Arnone ci saranno: il deputato uscente Salvatore Cascio e Giancarlo Granata di Canicattì.

Lascia un Commento

Articoli recenti