Agrigento, Ex Provincia: si è insediato il commissario Lauro

VINCENZO LAURO COMMISSARIO PROVINCIAAgrigento, 6 novembre 2014 ore 8:00 – Primo giorno di lavoro del Commissario, Vincenzo Lauro che si è insediato alla guida del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, già Provincia. Il commissario Lauro ha incontrato il segretario Generale dell’Ente Giuseppe Vella, i dirigenti e funzionari per definire le linee d’azione dell’attività amministrativa dell’Ente. Vincenzo Lauro, nominato dal Presidente della Regione Rosario Crocetta lo scorso 31 ottobre, è un funzionario direttivo dell’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali e della funzione pubblica. Ha svolto in passato la funzione di Commissario ad Acta in diversi enti locali ed istituzioni della Regione. Lauro prende il posto di Benito Infurnari, nominato nel giugno del 2013 e che, attraverso alcune proroghe, ha guidato l’ente fino al 31 ottobre. L’incarico avrà la durata di due mesi e comunque fino all’insediamento del Commissario straordinario. Lauro relazionerà periodicamente al Dipartimento regionale delle Autonomie Locali e provvederà in via sostitutiva agli atti degli organi di governo, nella qualità di commissario ad acta, previa conferma assessoriale sostitutiva. La nomina di un nuovo commissario straordinario, con pieni poteri, avverrà dopo che l’Assemblea Regionale avrà approvato il disegno di legge. Tra Infurnari e Lauro una sostituzione “in corsa” necessaria dopo lo stop imposto al rinnovo di tutti i commissari siciliani dall’assenza di una legge che permettesse qualunque proroga delle figure commissariali nominate ormai oltre un anno fa. La nomina di Lauro è però appunto a tempo: se nell’atto è indicata la data del prossimo gennaio, si parla della possibilità che possa restare in carica per massimo tre settimane per consentire di non lasciare senza guida gli enti. Entro la prossima settimana, ha infatti dichiarato il presidente Rosario Crocetta, si dovrebbe poter approvare all’Ars una “leggina” per il rinnovo dei commissari, la quale quindi, potrebbe aprire nuovamente le “porte” ai commissari regionali al momento revocati ma forse non ad Infurnari. A pesare sulla possibilità di un nuovo incarico è infatti la legge nazionale, che impedisce l’attribuzione di ruoli di questa natura a personale in quiescenza, anche se il funzionario non ha mai ritirato la propria disponibilità a ricoprire ancora l’incarico alla guida del costituendo Libero Consorzio di Agrigento e si è limitato a dire di essere in attesa di notizie da parte della Regione.  La presenza di Lauro, quindi, dovrebbe essere una parentesi in questo periodo travagliato degli enti intermedi per assicurare la continuità amministrativa. Ci sono da gestire emergenze quali le strutture scolastiche, la viabilità, la gestione del servizio di Protezione civile in vista delle piogge autunnali ed invernali. E c’è anche da valutare la situazione del personale precario e dei dipendenti che dovranno transitare nei nuovi organismi. Insomma una serie di incombenze che il commissario dovrà valutare volta per volta, sapendo di poter contare su uno staff dirigenziale ed impiegatizio, molto efficiente. I funzionari ed i dipendenti dell’ente, infatti garantiscono il regolare svolgimento dell’attività gestionale, ma la figura di riferimento del commissario è necessaria in questo periodo di “vacatio” politica, in attesa di poter istituire i Liberi consorzi e riempirli di competenze. Circostanza questa che la Regione sta rinviando, nonostante da tempo si siano chiuse le cosiddette “Province”.

Lascia un Commento

Articoli recenti