Agrigento, I Forconi girano la Sicilia: tappa anche in provincia

Agrigento, ore 16:43 Si chiama “2.000 chilometri” attraverso i Comuni di Sicilia, la nuova iniziativa del movimento dei Forconi, che ieri ha fatto tappa anche in provincia di Agrigento. “Vogliamo incontrare chi non ne può più di politici, privilegi, sprechi, corruzione, burocrazia, mafie, tasse inique ed ingiustizie – si legge nel documento di rivendicazione del movimento di Mariano Ferro – lamentarsi non basta, è ora di agire”. La carovana è partita da Gela nei pressi del petrolchimico Eni; quindi si è spostata a Licata, Palma di Montechiaro, Camastra, Naro, Canicattì, Favara, Agrigento, Porto Empedocle (davanti ai cancelli dell’Italkali che tra non molto chiuderanno i battenti) e infine sosta a Sciacca, nella prima giornata. Ieri invece la partenza da Sciacca verso i centri del Trapanese. Il percorso, che toccherà tutte le province siciliane si concluderà l’8 luglio a Messina, dove, assieme agli autotrasportatori sarà attuato un nuovo sciopero. Un fermo che si protrarrà fino al 13 luglio. “I Forconi in movimento – dice Mariano Ferro -. La crisi si aggrava e peggiora la situazione delle aziende ma nessuno reagisce. La Sicilia non è più Italia da tempo, dimenticata dal Governo nazionale e tutto questo deve cambiare. Vogliamo riscrivere la storia della Sicilia – aggiunge Ferro – con uomini nuovi e veri. Noi non sosteniamo nessun politico – conclude il leader dei Forconi – ma solo il popolo siciliano”. E’ inutile sottolineare – si legge invece sul sito facebook dei forconi – che non si tratta di una gita scolastica per fare quattro foto da mostrare agli amici. Il tour ha lo scopo di rafforzare il sostegno al movimento pur con tutte le difficoltà, i costi personalmente affrontati e quant’altro e per creare un forte tessuto di sensibilizzazione alle comuni quotidiane problematiche di vita. Tutti i Comuni interessati giornalmente al transito della carovana hanno dato la loro adesione e sono previsti assemblee e comizi locali”. Il tour prosegue fino all’8 luglio quando arriverà a Messina e ci sarà una imponente manifestazione al porto.

Lascia un Commento

Articoli recenti