Agrigento, L’ex Provincia “premia” i dirigenti con 332 mila euro

palazzo provincia agrigentoAGRIGENTO. L’ex Provincia presenta grosse difficoltà finanziarie, quando si tratta di finanziare il Cupa ma poi “spende” 332 mila euro per l’indennità provvisoria di carica agli 8 dirigenti dell’ente, per l’anno 2015. E così, nella determina numero 55 del 2 aprile scorso, uno degli ultimi atti firmati dal commissario straordinario Alessandra Di Liberto, sono state assegnate le somme ai dirigenti così ripartite: 44.013,47 euro a testa per Achille Contino, Fabrizio Caruana, Bernardo Barone e Gaetano Gucciardo; qualche migliaio di euro in meno invece per gli altri. Ad Ignazio Gennaro sono stati assegnati 40.836,09 euro, a Giovanni Butticè 37.336,09 euro, alla dottoressa Amelia Scibetta la somma di 41.069,69 euro. Ha preso meno di tutti infine la dottoressa Teresa Deleo. Per lei pronto un bonifico di 37.336,09 euro. L’atto è motivato dal rispetto del contratto collettivo di lavoro che prevede l’attribuzione di una indennità retributiva, chiamata indennità di posizione, per ciascuna delle funzioni dirigenziali individuate nell’Ente e definibile come il corrispettivo economico correlato alle funzioni svolte ed alle connesse responsabilità. Nella determina, il commissario Di Liberto ricorda che è in atto una notevole riorganizzazione e razionalizzazione degli uffici provinciali, atta ad assicurare il più efficiente svolgimento dell’attività istituzionale ed amministrativa in attesa del generale riordino dell’ente, anche in seguito alle riforme legislative ed in funzione delle competenze che potrebbero essere assegnate al Libero consorzio comunale, con conseguente notevole accrescimento della responsabilità gestionale dei direttore dei settori. E’ necessario, quindi, graduare l’indennità di posizione dei direttore di settore, nelle more dell’approvazione del piano della performance, tenuto conto che si prevedono tempi lunghi in considerazione della particolare in cui versa l’ente. Nel determinare le somme per l’anno in corso, è stata assegnata una maggiorazione al vice segretario vicario, l’ingegnere Bernardo Barone, in considerazione del maggior peso assunto dalla struttura dallo stesso diretta per effetto della nuova funzione attribuita ed una riduzione in riferimento alle dimensioni, alle responsabilità gestionali interne ed esterne della struttura diretta da Ignazio Gennaro. Il funzionario Gennaro si occupa della direzione dei servizi stampa, Urp, biblioteca e cerimoniale mentre Teresa Deleo si occupa dei servizi relativi alle attività culturali e sportive, nonché le funzioni gestionali relative all’area Comunicazioni, eventi ed attività culturali e sociali.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti