Agrigento, Settembrino eletto presidente del Consiglio comunale

carmelo settembrinoAgrigento, ore 9:00 – Fumata bianca. Il Consiglio comunale elegge il suo presidente. Si tratta di Carmelo Settembrino, consigliere comunale indipendente. E’ stato eletto alla prima votazione con 14 voti sui 27 disponibili, tanti erano i consiglieri presenti stasera nell’aula Sollano del Municipio di Agrigento. Settembrino non ha avuto rivali. Gli altri voti sono stati così suddivisi: otto schede bianche, una nulla, un voto al consigliere Gibilaro e tre voti al consigliere Cirino. Settembrino prende il posto del dimissionario Aurelio Trupia che si era dimesso dalla carica seguendo a ruota il sindaco Marco Zambuto. Il neo eletto presidente ha subito dichiarato: “Mi metterò a lavoro immediatamente e sarò di garanzia per l’intero Consiglio comunale”. “Il Consiglio comunale – ha detto nel suo intervento il vice presidente vicario, Giuseppe Di Rosa – ha dimostrato grande maturità eleggendo a prima votazione il nuovo presidente, nella persona di Carmelo Settembrino. Hanno vinto gli indipendenti”. Niente da fare quindi per l’asse di maggioranza, che in prima battuta aveva ripiegato su un esponente del Patto per il territorio, cioè Cinzia Puleri, che è espressione anche di Forza Italia essendo il gruppo legato al deputato nazionale Riccardo Gallo. Non sono state sufficienti le riunioni e non sono serviti a nulla gli appelli all’unità del centrodestra lanciati dal fondatore del Patto, Piero Macedonio. Alla fine ha vinto l’asse trasversale che ha scelto l’indipendente Settembrino. Subito dopo l’elezione del presidente, il Consiglio ha proseguito i lavori con la trattazione degli altri punti inseriti all’ordine del giorno. Tra gli altri argomenti in discussione la mozione sulle osservazioni relative alla ” adozione del Piano Paesaggistico a firma del consigliere Michele Mallia. L’approvazione del “Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini. Poi il riconoscimento di sei debiti fuori bilancio per sentenze esecutive emesse dalla magistratura. Ed infine la presa d’atto del progetto di completamento della rete fognaria zona Cannatello – Zingarello finalizzato all’apposizione del vincolo preordinato dell’esproprio per le aree interessate alla realizzazione di alcuni collettori fognari; l’atto di indirizzo di istituzione biglietto unico per ingresso Valle dei Templi – museo e siti di interesse artistico e culturale del Comune (proposta dalla sesta commissione); la mozione sulla destinazione fondo proveniente biglietti Ente Parco archeologico al rifacimento dei marciapiedi lato Panoramica dei Templi presentato dal consigliere Di Rosa.

Lascia un Commento

Articoli recenti