Alla biblioteca comunale di Castrofilippo nasce la Wi-Fi Zone Free

Event-WiFi-My-Meeting-ProfessionalCastrofilippo, ore 18.55 Attivata la “Wi-Fi Zone Free” nella Biblioteca comunale di via Michelangelo. Si tratta della prima isola Wi-Fi gratuita messa in funzione all’interno della struttura che la scorsa estate è tornata fruibile, dopo i lavori di ristrutturazione. La Wi-Fi Zone Free permette ai cittadini di tutte le età di collegarsi ad internet con i propri personal computer, smartphone e tablet e navigare sul web senza dovere affrontare nessun costo. Un servizio utilissimo, totalmente gratuito per gli utenti, ed attivato a costo zero anche per le casse del Comune. Nessuna nuova spesa, infatti, grava sul bilancio comunale nonostante l’attivazione della Wi-Fi Zone Free. L’attivazione della Wi-Fi Zone Free, servizio fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, è una chiara dimostrazione di come sia possibile ottimizzare le risorse, umane e tecnologiche, presenti all’interno del Comune per fornire servizi di qualità al cittadino senza che il bilancio comunale ne risenta. “La scelta della rinnovata Biblioteca comunale ci è sembrata la più opportuna – dichiara il sindaco di Castrofilippo, avv. Calogero Sferrazza – perché offre le condizioni ottimali per sperimentare questo servizio che interessa ormai tanti cittadini, soprattutto i più giovani, che vogliono connettersi al web gratuitamente. Se il servizio sarà accolto con favore dalla popolazione – continua il sindaco – potremmo attivare, in futuro, altre isole Wi-Fi nei luoghi pubblici di aggregazione”. “Con l’attivazione della Wi-Fi Zone Free abbiamo aperto una finestra sul mondo da un luogo, la Biblioteca comunale, che deve essere il reattore culturale di Castrofilippo – spiega Giuseppe Ippolito, assessore alla Cultura, arte, istruzione, politiche giovanili e integrazione sociale. La nostra stella polare è quella di diffondere l’innovazione tecnologica che, da qualche anno ormai, rappresenta la via maestra nella fruizione della cultura. Cultura e tecnologia sono un binomio inscindibile – continua Giuseppe Ippolito – che bisogna valorizzare al massimo per far rinascere, nelle nuove generazioni, l’amore per i libri, per l’arte e per i molteplici e varigati aspetti della cultura”.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti