Alti e bassi per il grande calcio siciliano

All’esordio del campionato di serie A il calcio siciliano era stato al centro dell’attenzione e lusingato da un Palermo riuscito ad arrivare, senza particolari difficoltà, nelle zone più alte della classifica provvisoria. Nonostante gli entusiasmi conseguenziali alle prime efficienti prestazioni della squadra, negli ultimi giorni qualcosa è decisamente cambiato infatti i rosanero sono reduci da due sconfitte consecutive la prima fuori casa contro il Milan e la seconda in casa contro il Sassuolo. Tra i fischi dei tifosi delusi che al Barbera hanno preso il posto dei tradizionali cori di incitamento, si capisce subito che il Palermo ha giocato una delle sue partite peggiori ma il campionato continua e quindi il recupero deve essere immediato dal momento che la squadra di Iachini dovrà vedersela a breve con i granata e con la Roma. Lucidità e organizzazione saranno le parole d’ordine delle serie a scommesse e delle prossime partite in cui Vazquez e compagni dovranno dimostrare tranquillità e padronanza del campo così come l’hanno dimostrata nelle precedenti partite contro Genoa, Udinese e Carpi.

Se l’unica squadra siciliana in serie A deve ritrovare concentrazione e fiducia per tornare vincente, stessa cosa non si può dire per il Messina e per il Catania che nel girone C di Lega Pro hanno concluso le partite della settimana riportando rispettivamente un pareggio e una vittoria. Il Messina, come il Catania, proviene da un periodo difficile che l’ha visto protagonista di un ripescaggio dalla serie D e quindi il secondo pareggio della stagione ottenuto in trasferta contro il Benevento è stato importante soprattutto perchè la squadra campana è scesa in campo molto carica per una recente vittoria riportata sul Foggia. Diversi i risultati del Catania che, dopo avere affrontato due anni terribili, ha iniziato la stagione di campionato nel migliore dei modi proseguendo sulla scia del successo, infatti i rosazzurri hanno vinto sul campo del Matera per 1-0 grazie ad una rete di Scarsella e mercoledì scorso si sono imposti per 2-0 anche sul Monopoli con una doppietta del solito Scarsella che ha dimostrato ancora una volta ad un gongolante mister Pancaro di avere uno spiccato spirito d’iniziativa insieme ai compagni Falcone, Ferrario e Calderini.

In Sicilia il calcio è uno sport seguito e apprezzato non solo da parte delle grandi formazioni di sempre, ma anche da parte dei giovanissimi che vengono addestrati a dovere nelle scuole calcio presenti in diverse province regionali. La Scuola Calcio Sicilia di Messina nei giorni scorsi è stata al centro dell’attenzione per l’arrivo del nuovo direttore tecnico Armando Cascione, già noto a molti appassionati di calcio per avere giocato in serie A e in serie B nei lontani anni ’80. Armando Cascione vanta una presenza in Nazionale Under-21 ed è conosciuto anche per essere il fortunato padre di Emmanuel, giocatore di successo e capitano del Cesena. Il nuovo direttore tecnico con esperienza decennale nel settore giovanile è senza dubbio un bel colpo messo a segno dal vice presidente della scuola calcio Antonello Panebianco che per il futuro dei suoi ragazzi ha in mente grandi progetti.

Lascia un Commento

Articoli recenti