Ato rifiuti. Consiglio provinciale diffidato dalla Regione

Agrigento, ore 18.21 Nuova sessione del Consiglio Provinciale in programma domani 28 agosto, alle 19, nell’aula Silvia Pellegrino. La data di convocazione del Consiglio è stata decisa nella riunione della Commissione dei Capigruppo dopo l’aggiornamento approvato nella seduta del 7 agosto. L’ordine del giorno prevede la discussione di dieci punti. I lavori inizieranno con la discussione della proposta di lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti a cui seguiranno le comunicazioni del presidente del consiglio Raimondo Buscemi e l’interrogazione del Cons. Gentile riguardante i locali dell’I.p.i.a. “Marconi” di Canicatti. Successivamente si passerà all’esame del Piano triennale delle Opere Pubbliche, del piano delle alienazioni e della valorizzazione dei beni provinciali e del Bilancio di previsione 2012. L’ordine del giorno prevede, anche, la discussione della mozione del cons. Scozzari sulle tariffe “Girgenti acque”, rinviata nella seduta del 7 agosto.       Gli ultimi quattro punti riguardano il riconoscimento di un debito fuori bilancio dovuto a sentenza della Magistratura, della Costituzione della società consortile per azioni, denominata “Società per la Regolamentazione del Servizio di gestione rifiuti A.T.O. n. 4 – Agrigento Provincia Est” ed approvazione degli schemi dello Statuto e dell’atto costitutivo, della costituzione della società consortile per azioni, denominata “Società per la Regolamentazione del Servizio di gestione rifiuti A.T.O. n. 11- Agrigento Provincia Ovest” ed approvazione degli schemi dello Statuto e Atto Costitutivo e della nomina dei nuovi componenti del  collegio dei Revisori dei Conti. I vecchi componenti del Collegio dei Revisori dei Conti, in regime di prorogatio, potranno operare fino a fine Agosto. Sull’approvazione degli scemi di statuto dei due Ato pende la diffida dell’Assessorato Regionale all’Energia inviata il 10 luglio scorso.

Lascia un Commento

Articoli recenti