Brandara: “A Camastra la politica si è arresa ai rifiuti. Dubbi e disagi dei cittadini dinanzi ai silenzi”

Camastra, ore 8:30 I cittadini di Camastra si sono rivolti a Legambiente ed ai Carabinieri perché ritengono che la discarica di Contrada Principe a Camastra è caratterizzata da dubbi e danni alla salute dei medesimi .Abbiamo letto- continua l’On. Brandara – che è dubbia la provenienza dei rifiuti e che di recente l’alto traffico di camions trasporta non solo rifiuti inerti ma altri rifiuti, circostanza che -si rileva dalla stampa- rende irrespirabile l’aria .

Sono elementi che spesso la cronaca ci fa leggere per tutte le discariche che – compreso quella di Camastra – devono essere sicure e non creare danni alla salute . Per questo, puntualizza Brandara, è urgente che a partire dal Sindaco e dal Consiglio Comunale di Camastra si rendano pubbliche le informazioni e l’esito dei controlli effettuati (ASL, PROVINCIA, , ECC) altrimenti ai cittadini le Istituzioni interessate – SPIACE CONSTATARLO- continueranno ad offrire silenzi che, alimentando disinformazione, danneggiano tutti .

A tal scopo invito il Sindaco di Camastra ed i Consiglieri ( cioè i responsabili della politica e del governo del territorio) a rendere pubbliche le risposte alle domande che il comune cittadino si pone :

• da dove arrivano i rifiuti che vengono portati nella discarica di Camastra ?

• perché e con quale atto amministrativo (delibera di Giunta , di Consiglio Comunale) il Comune di Camastra ha autorizzato in quel sito (a vocazione agricola) una discarica ;

• a servizio di quali interessi -pubblici o privati che siano- è stata autorizzata la discarica di c.da principe ?

• il Comune di Camastra – che subisce i disagi – quanti soldi ha incassato dalla presenza della discarica come avviene in tutti i Comuni che ospitano discariche ?

• la discarica di c.da principe si è già riempita o dovrà ulteriormente ampliarsi ed in questa ultima ipotesi cosa pensano di dire ai cittadini (elettori) il Sindaco ed il Consiglio Comunale di Camastra ?

• perché la politica di Camastra ha detto si ad una nuova discarica mentre era già in funzione quella di Campobello di Licata che speriamo apra prima possibile anche per agevolare i martoriati bilanci dei Comuni dell’ATO ?

Brandara ha concluso auspicando che le risposte pubbliche arrivino subito e puntuali nell’interesse di tutti e sopratutto si faccia cessare l’inqualificabile situazione attuale che registra dubbi e disagi dei cittadini che registrano silenzi che agevolano solo e soltanto l’alimentazione di altri e più inquietanti dubbi circa la tutela della salute .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *