AITRAS formazione schierata contro amadeos

Campionato di seconda categoria: l’Aitras ai nastri di partenza

Agrigento, ore 19.44 Squadre agrigentine inserite in due gironi. Ai nastri di partenza del campionato di seconda categoria ci saranno 10 società agrigentine. Nel girone B sono stati inseriti l’Atletico Raffadali che lo scorso anno ai playoff  ha mancato la promozione in prima, Gattopardo di Santa Margherita Belice, Sporting Club Sciacca e Virtus Bivona (retrocessa). In questo girone ci sono altre squadre del palermitano e del trapanese. L’altro gruppo, il girone L vede tra i protagonisti la ripescata Aitras di Campobello di Licata del presidente Totò Bella, Città di Naro del presidente Truisi, Empedoclina di Adolfo Romei, neo promossa, Joppolo Giancaxio, Nuova Villaseta (retrocessa) e Ravanusa. Il campionato inizierà a metà ottobre. Difficile fare pronostici sulle eventuali candidate alla vittoria finale. Si stanno attrezzando bene la squadra di Naro, che ha affidato la guida tecnica a Rino Agozzino, ex calciatore del Canicattì. Così come anche l’Aitras di Campobello di Licata vuole fare bene per portare il calcio che conta in paese, e che manca da anni, da quando il titolo di Eccellenza è stato ceduto al Licata calcio. Ma in tutto questo quadro si inserisce bene la matricola Empedoclina del presidente Adolfo Romei che sarà affidata al mister Totò Portelli. Un allenatore di categoria superiore che ha deciso di guidare questa squadra per portarla al successo, così come lo scorso anno, con la vittoria del campionato di Terza categoria. Il Ravanusa invece vuole solo salvarsi. Si nota l’assenza della squadra dello Sporting Club Gattopardo di Palma di Montechiaro, che non ha perfezionato l’iscrizione al campionato di seconda categoria. Peccato perché mister Pietro Scarpello è un simbolo del calcio dilettantistico agrigentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *