Campobello, denunciato romeno per furto d’ accaio

Campobello di Licata, ore 10:05 Un camion carico con circa ottanta quintali di lastre di acciaio, per un valore di 10 mila euro, è stato ritrovato l’altra notte dai carabinieri della stazione di Campobello di Licata, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati. Il mezzo pesante è dotato di autogrù, ed è iscritto al Pubblico registro automobilistico di Catania. I ladri hanno rinunciato al colpo abbandonando la refurtiva e l’autocarro. Le lastre d’acciaio furtivamente era no state prelevate dalla cantina vitivinicola  dismessa da diverso tempo, che si trova in contrada Gargitella.  Nel corso dei controlli i militari in aperta campagna hanno rinvenuto un’auto Fiat Panda, dove i quattro occupanti alla vista dei militari si sono dati alla fuga, anche se uno è stato bloccato. All’interno dell’abitacolo dell’auto i militari hanno rinvenuto attrezzi atti a tranciare presumibilmente cavi elettrici, sequestrando tenaglie pinze e cesoie. D.C. 56 anni, pregiudicato, cittadino romeno è uno dei quattro che viaggiavano a bordo dell’auto Fiat Panda è stato denunciato alla magistratura agrigentina con l’accusa di ricettazione di cavi elettrici, resistenza e lesione a pubblico ufficiale, gli altri tre cittadini romeni sono attivamente ricercati quali presunti autori di furti di cavi di rame.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti