Campobello, Minore accusato di guida senza patente assolto col perdono giudiziario

salvatore manganelloCAMPOBELLO. Il giudice per le udienze preliminari del tribunale per i minori di Caltanissetta, Gabriella Tomai, ha assolto dall’accusa di guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale, il giovane campobellese A. R. queste le iniziali, difeso dagli avvocati Salvatore Manganello e Salvatore Loggia. I fatti si sono verificati nel mese di giugno del 2014. Il ragazzo era a bordo di una motocicletta e si trovava per le campagne di Delia, nel nisseno, quando è incappato in un posto di controllo dei militari dell’arma. Ma invece di fermarsi all’alt imposto d’autorità dai carabinieri si era dato alla fuga, prima con lo stesso mezzo e poi, una volta braccato, anche a piedi. Era stato raggiunto ed arrestato in flagranza di reato e si era scagliato contro i carabinieri. L’esito degli accertamenti e la successiva identificazione avevano fatto scattare la denuncia per guida senza patente perché mai conseguita. In tribunale, gli avvocati Manganello e Loggia hanno chiesto il “perdono giudiziale” per cui sono cadute le accuse nei confronti del ragazzo. Il pubblico ministero aveva insistito invece sul rinvio a giudizio, ma il giudice Tomai ha accolto le richieste dei due legali “salvando” dalla condanna il giovane all’epoca dei fatti minorenne.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti