Campobello, Non ci fu’ interruzione di pubblico servizio: assolto Turco

Campobello, ore 16.48 Il giudice monocratico della sezione staccata del tribunale di Canicattì, Mario Galiano, ha assolto il campobellese Liborio Turco, 28 anni, difeso dall’avvocato Salvatore Manganello, dall’accusa di interruzione di pubblico servizio. La vicenda si riferisce ad un episodio avvenuto a Canicattì nel 2009. Il campobellese si trovava in Largo Aosta e – secondo l’accusa – aveva chiamato telefonicamente il 113 suscitando allarme presso la sala operativa del commissariato di pubblica sicurezza, segnalando dapprima un avvelenamento di cani e poi di essere inseguito da persone a bordo di un’autovettura nel tentativo di essere aggredito. L’avvocato Manganello ha dimostrato che nel caso specifico non c’è stata interruzione di pubblico servizio, sebbene si fosse trattato di un procurato allarme, visto che all’esito della segnalazione gli agenti di polizia, intervenuti in largo Aosta, hanno denunciato l’autore per falso allarme, compensato con una multa di 200 euro. Al processo hanno testimoniato Maria Pontillo e Gaetano Galante, chiamati in causa dalla pubblica accusa.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti