Campobello, Oggi i funerali di Antonio Lo Coco

antonio lo coco1CAMPOBELLO DI LICATA. Si svolgeranno oggi alle 19 presso la chiesa dell’Immacolata i funerali di Antonio Lo Coco, 40 anni, operaio di Campobello di Licata, sposato con figli, vittima ieri di un incidente sul lavoro. La magistratura ha disposto il dissequestro della salma ed il corpo senza vita del giovane è stato restituito alla famiglia per le esequie. Lo Coco domenica mattina si trovava sul tetto dove era stata sistemata una impalcatura per eseguire i lavori di sistemazione della copertura di un capannone industriale di una ditta che produce caminetti, forni da giardino e barbecue in contrada Ciccobriglio – Tre Fontane, tra Campobello di Licata e Palma di Montechiaro. Lo sfortunato operaio, mentre è scivolato ed ha spiccato un volo di circa 5 metri. Ma il modo in cui è caduto è stato fatale per lui, perché nell’impatto col selciato ha sbattuto la testa ed ha perso la vita sul colpo. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo, operati dai sanitari del 118 allertati dai carabinieri della stazione di Campobello di Licata, giunti sul posto tempestivamente. I medici e gli operatori sanitari hanno cercato, ma invano di salvare il giovane operaio, ma i tentativi non hanno dato l’esito sperato. Le ferite riportate da Antonio Lo Coco durante l’impatto sono state fatali. I carabinieri hanno avvertito il magistrato di turno che ha aperto un’inchiesta per accertare le cause dell’incidente mortale e visionare tutta la documentazione relativa alla regolarità contrattuale dell’operaio con la ditta per la quale stava eseguendo i lavori. Su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento il cantiere, teatro di morte, è stato sequestrato. Ogni responsabilità sarà accertata dalla magistratura. La notizia è rimbalzata subito in paese, dove vivono circa 12 mila persone. Qui si conoscono tutti e molti avevano conosciuto personalmente Antonio Lo Coco. Chi ha avuto modo di conoscerlo lo ricorda come un gran lavoratore, serio ed onesto, umile e rispettoso delle leggi. Mai uno screzio, mai una lite. Un ragazzo d’oro. Con una moglie che adorava e due figli che erano la sua ragione di vita. Gli amici si sono recati in ospedale, increduli sulla notizia della morte di Antonio Lo Coco.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti