Canicattì, Fucile a canne mozze: arrestato il pastore Cuttaia

gioacchino cuttaia pastore arrestato arma e munizioni 1Canicattì, 17 gennaio 2015 ore 13:22 – Continuano i servizi straordinari di controllo del territorio della Compagnia Carabinieri di Canicattì. In particolare, nella giornata odierna, le aree di Aragona e Canicattì sono state interessate da una intensificazione dei controlli del territorio, che hanno visto impiegate diverse autopattuglie nelle aree più nevralgiche. Le predette attività sono state accompagnate anche da perquisizioni domiciliari. In particolare, a Canicattì, a seguito di una perquisizione in un ovile è stato rinvenuto un fucile a canne mozze privo di matricola, in buono stato, unitamente a 36 cartucce di vario calibro. Il controllo ha permesso di rinvenire anche tre ovuli contenente cocaina, del peso di quasi due g, destinata verosimilmente ad essere ceduta a  giovani della città. Gioacchino Cuttaia, 30enne, pastore, è stato così arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri che, espletate le preliminari formalità di legge in caserma, hanno successivamente accompagnato l’uomo nella propria dimora ai domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento.