Delia: approvato l’adesione al “Patto dei Sindaci”

Delia, ore 11.30 Il Consiglio Comunale di Delia, nella seduta del 18 giugno, ha approvato, su proposta del presidente Vincenzo Salvaggio, l’adesione al “Patto dei Sindaci” (Covenant of Majors), una iniziativa dell’Unione Europea che ha come obiettivo quello di ridurre, entro il 2020, i consumi energetici medi annui che aumentano le emissioni dei gas serra nell’atmosfera.Il Panel Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il peggioramento climatico è una realtà. Ecco perchè – ha detto il presidente del consiglio comunale di Delia, Vincenzo Salvaggio – l’Unione Europea ha adottato il documento “Energia per un mondo che cambia”, impegnandosi unilateralmente a ridurre le emissioni di CO2 del 20%, aumentando nel contempo del 20% il livello di efficienza energetica e del 20% la quota di utilizzo delle fonti di energia rinnovabili”. “Il Patto dei Sindaci (Covenant of Majors) – ha aggiunto il presidente del consiglio Salvaggio – è un atto volontario . Esso impegna gli enti che lo sottoscrivono a programmare degli interventi pluriennali per realizzare gli scopi del Patto tramite specifiche politiche locali. “Il Comune di Delia – ha aggiunto si impegna a redigere un PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile), completo delle modalità e delle strategie attuative. Il Piano contiene le definizioni delle misure da perseguire nel breve e lungo periodo per il raggiungimento degli obiettivi”. Al dibattito consiliare è intervenuto anche il sindaco Calogero Messana che ha parlato dell’importanza strategica e delle opportunità del Patto.”Sarà una boccata d’ossigeno per le esigue risorse del Comune e servirà ad assicurare l’attività delle future amministrazioni – ha detto Messana”, il quale ha poi rivolto un invito a partecipare il 26 giugno, a Gela, all’incontro con  il professor Pezzini che in quell’occasione spiegherà i lati positivi del Patto e la normativa di riferimento. Prima del dibattito, su invito del presidente Salvaggio, il civico consesso ha osservato un minuto di silenzio in segno di solidarietà verso i militari italiani del battaglione San Marco, fermati e detenuti in India. Rinviata invece l’approvazione del punto relativo al “regolamento per l’affidamento in gestione del campo di calcetto all’interno del campo sportivo comunale. Successivamente, la seduta è stata, prima sospesa di un’ora e poi rinviata al giorno successivo per la mancanza del numero legale nel corso dei lavori.  Nella seduta di prosecuzione di ieri 19 giugno, il consiglio comunale ha approvato il 5° punto all’ordine del giorno: “Ex dipendente Sig.ra Spanò Piera atto sentenza n. 556/2008 del Tribunale di Caltanissetta Sezione Lavoro – riconoscimento legittimità debito fuori bilancio”. Poi il consiglio è stato ulteriormente rinviato perchè è venuto meno il numero legale. Restano ancora da trattare la “relazione del sindaco sullo stato di attuazione del programma” e “l’individuazione dell’area servita dal servizio di nettezza urbana in modifica alla planimetria di cui alla delibera di consiglio comunale n. 4 del 23 gennaio 1995”.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti