20120307_-_CC_Compagnia_CL[1]

Delia, carabinieri arrestano in flagranza ladri di scarpe e generi alimentari

Delia, ore 12.30 Tre romeni arrestati dai carabinieri della compagnia di Caltanissetta, nell’ambito di un servizio mirato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio. Alle ore 19.00 circa di ieri 6 marzo 2012, i carabinieri della stazione di Delia, diretta dal mar. Luciano Ruggeri, unitamente ai militari del nucleo operativo e radiomobile di Caltanissetta, hanno arrestato tre romeni che poco prima aveva asportato diverse paia di scarpe dall’interno di un negozio del posto ed altra merce dall’interno di due supermercati del posto. Singolare il modo di operare dei tre: mentre una complice faceva telefonare dalla titolare del negozio di abbigliamento al numero di pronto intervento 112 dei carabinieri, simulando di essere stata derubata e con l’intento di distrarre sia gli esercenti che gli altri avventori, due complici asportavano alcune paia di scarpe. Ai carabinieri la presunta vittima forniva notizie vaghe e contraddittorie su quanto accadutole, pertanto è bastato poco per intuire quali erano le sue reali intenzioni: infatti, poco distante dall’esercizio commerciale veniva individuata un’autovettura Ford Ka con a bordo due suoi connazionali che nel bagagliaio avevano già occultato altra refurtiva, provento di furti perpetrati nelle ore precedenti presso due supermercati di Delia. Venivano rinvenuti venti tra flaconi e confezioni di prodotti per l’igiene della casa, per la persona e detersivi di varie marche, due bottiglie di liquore, sei confezioni di tonno in scatola, un pacco di batterie, due sacchetti di dolciumi, una confezione di uova, diversi giocattoli, tra cui alcune macchinine, due paia di scarpe e finanche alcuni scontrini fiscali degli esercizi commerciali visitati dove gli importi, ovviamente, erano di gran lunga inferiori rispetto alla merce rubata. La refurtiva recuperata, al termine delle formalità di rito, verrà restituita ai titolari degli esercizi commerciali. I tre, Ghirasam Irina Alunica di anni 35, gravata da precedenti penali per analoghi reati, Elena Adina di anni 29 e Benedek Florin  di anni 34, tutti disoccupati e residenti a Canicattì (Ag), sono stati arrestati per furto aggravato e simulazione di reato e tradotti presso le case circondariali di Enna e Caltanissetta, in attesa dell’udienza di convalida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *