Di Rosa (Candidato sindaco): “Sogno una Agrigento turistica” con un suo porto moderno

foto porto san leone visto da di rosadi rosa presenta la sua candidaturaAGRIGENTO, ore 8:35 – Parte da San Leone il “progetto” politico del candidato a sindaco, Giuseppe Di Rosa. L’attuale vice presidente del Consiglio comunale, che già da tempo ha annunciato la sua intenzione di candidarsi alla guida della città, ieri ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, un progetto elaborato dagli architetti Gelo e Girgenti dello “Studio 2 G” appositamente incaricati da Di Rosa, per la sua campagna elettorale alla carica di sindaco. All’iniziativa, oltre al candidato sindaco, hanno partecipato le due professioniste alle quali è toccato il compito di illustrare il primo progetto dell’iniziativa denominata “La nostra Agrigento”. “Gli architetti – dice Di Rosa – realizzeranno alcuni progetti su come sarà Agrigento se io sarò eletto sindaco di questa città. La prima azione si occuperà della frazione balneare di San Leone che sarà interessata da 3 progetti diversi. Innanzitutto vogliamo dare alla città un vero Porto turistico. Che attualmente non c’è. Puntando al turismo nautico”. L’idea che Di Rosa ha trasmesso ai progettisti è quella di sistemare l’attuale porticciolo turistico ma non a casaccio, bensì iniziare ad incastonarlo in una azione più ampia e successiva, che sarà quella di realizzare il porto turistico di San Leone. “Agrigento – ha spiegato Di Rosa in conferenza stampa – deve avere un porto come di addice ad una città a vocazione turistica. Ed attualmente non c’è nulla di tutto ciò. Partiamo col valorizzare l’esistente e poi svilupperemo un progetto che ha l’obiettivo di allargare lo spazio destinato agli attracchi, che c’è, fino agli scogli”. Ma con quali fondi? Alla domanda, il candidato sindaco indipendente risponde: “Con i fondi europei, che sono stati stanziati per queste azioni, con la partnership privata, che è ammessa dalla legge. Insomma, basta individuare i fondi dell’Europa ed aggiungerci quelli dei privati disposti ad investire ed Agrigento avrà il suo porto turistico. “Naturalmente se sarò eletto sindaco – ci tiene a precisare il candidato”. L’altra idea è quella di creare un consorzio con i gestori dei pontili, per la gestione e la valorizzazione, in modo da incrementare il turismo di filiera. “Questo è il primo step – conclude Di Rosa – e voglio spiegare che se le idee ci sono i fondi si trovano. Basta mettere in moto la macchina e tutto arriva strada facendo”.

Lascia un Commento

Articoli recenti