Distribuita la “Carta dei servizi sociali e culturali” del comune di Delia

 

   Delia, ore 12:30 Cos’è l’assistenza socio domiciliare? Chi vi può accedere? Cos’è il telesoccorso? A chi rivolgersi per il trasporto alunni disabili o per il ricovero disabili psichici? A cosa serve l’assegno di maternità? Cosa fare per avere il bonus gas o il bonus energia elettrica? Chi può accedere alla mensa scolastica o al servizio di scuolabus? Sono  solo alcune delle tante domande alle quali la “Carta dei servizi sociali e culturali” del Comune di Delia dà una risposta chiara ed esauriente. Tutte le informazioni della “Carta”, sono contenute in un libretto di 41 pagine, facile da consultare che è stato già inviato  direttamente a casa di alcune fasce di cittadini come disabili e anziani fruitori del servizio di teleassistenza e telesoccorso con telesoccorso. “Questo documento, dice il sindaco di Delia,  Calogero Messana, è una guida semplice e chiara che mette in evidenza ciò che il Comune di Delia offre nel campo del sociale e della cultura a favore di minori, anziani, disabili e persone in difficoltà. Essa equivale a un patto con i cittadini, un impegno per offrire i servizi indicati nei modi  e nei tempi descritti.” “La guida, ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali, Niccolò Milano, ha richiesto un lavoro di ricerca e di ricognizione durato circa sei mesi, e pone il comune di Delia  all’avanguardia nel campo dei servizi alla persona. Equità imparzialità uguaglianza, continuità, trasparenza, rispetto, efficienza ed efficacia sono i principi fondamentali del servizio sociale: al centro c’è il principio della persona e il rispetto della sua dignità. Vogliamo dare con questa Carta trasparenza assoluta a tutti gli atti adottati a favore del cittadino e una guida sicura per cercare di abbattere i bisogni e ritrovarci in un futuro molto vicino una comunità migliore”. “Un sistema socio assistenziale non può dirsi veramente compiuto se la sua offerta non è facilmente comprensibile dalla potenziale utenza e soprattutto se non è adeguatamente pubblicizzato” – ha infine detto Rocco Di Caro, responsabile della Direzione III del Comune. La Carta verrà presentata nel locale centro per gli immigrati e nei vari circoli  e associazioni che si occupano di assistenza agli anziani, di disabili e di attività ricreative. Si tratta in sostanza di uno strumento che da  informazioni sulle risorse messe a disposizione in campo sociale e educa alla consapevolezza su diritti e doveri. I cittadini possono richiederla gratuitamente all’ufficio dei servizi sociali (via Cap. Lo Porto, 1).

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti