michele cimino convention (2)

Elezioni regionali. Granata: “Quo vadis”. Cantiere popolare

Canicattì, ore 21.30 Udc, Nuovo polo, Grande sud. In quale lista sarà candidato l’ex parlamentare regionale canicattinese Giancarlo Granata?Quando avevamo detto che era in trattativa con Michele Cimino per un posto nella lista di Grande sud c’è stata una repentina ed immediata “precisazione” dell’onorevole che diceva: “Io sono con il Nuovo polo”. Poi era spuntata la lista dello scudocrociato con Granata che diceva di essere inserito nell’Udc ma Firetto ha smentito. “Granata non è in lista – ha detto il capolista, coordinatore provinciale dell’Udc  e sindaco di Porto Empedocle, Lillo Firetto, che si candida per un posto all’Ars”. Figurarsi se Firetto mette Granata in lista. Semmai punta sull’ex assessore Gaetano Cani, e la mossa spiazza tutti. Del resto “possono due canicattinesi essere inseriti nella stessa lista?”. Sarebbe come mettere un cane affamato nella stessa gabbia con un gatto. E quindi anche l’ipotesi Udc è scartata. Cosa resta? I cuffariani del Pid che si rifanno la verginità sotto l’insegna del Cantiere popolare. Granata quindi si candida con Musumeci nella lista del Cantiere popolare – Pid (leggasi Saverio Romano che ai tempi di Cuffaro era il segretario dell’Udc, Totò Cascio, che il buin Totò “vasa vasa” aveva preferito all’amata (nel senso di prediletta) Giusi Savarino facendolo approdare per la prima volta all’Ars con buona pace dell’amico Armandino Savarino cresciuto con Cuffaro all’ombra di Mannino. E Granata va a finire qui. Non meraviglia che ci vada a finire Peppe Arnone, ex vice sindaco di Favara che si è allontanato da Cateno De Luca e Vittorio Sgarbi. Arnone vuole sedere all’Ars a tutti i costi e forse in questa lista ce la può fare. E se ci sarà Granata? A proposito, se smentita ci deve essere che ci sia, ma non a noi. Al buon Michele Cimino, che sentendosi tradito dal Giancarlo di Canicattì a cui aveva detto: “Fai il secondo nella mia lista e sarai all’Ars, se non subito tra otto mesi quando io andrò al Parlamento nazionale”. “Granata non sarà con noi di Grande sud e nemmeno con la lista del Nuovo polo – ha detto l’onorevole Michele Cimino a microfoni spenti durante la conferenza programmatica di ieri a San Leone. – Io sarò il capolista di Grande sud – ha aggiunto – (con la probabilità di essere inserito nel listino e nella squadra degli assessori di Gianfranco Miccichè). Con noi ci saranno Fli e Nuovo polo e Partito dei siciliani, tutti a sostenere Miccichè”. Quindi Cimino si “ricongiunge” con Luigi Gentile che 4 anni fa fu eletto come terzo candidato nella lista del Pdl. E Gentile non si ricongiungerà con Granata dopo la storica “divisione” in casa Alleanza nazionale.

Paolo Picone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *