Fortitudo Agrigento in attesa dell’Omegna

Agrigento, ore 12.45 Archiviata la brutta prestazione lucana contro il Matera, incombe già un nuovo importante appuntamento per la squadra del presidente Moncada, che stasera alle 18 ospiterà al “Pala Moncada” la Fulgor Omegna. A Matera, coach Franco Ciani, privo di Michele Giovanatto a causa di una leggera infiammazione al ginocchio, ha schierato in campo Albano Chiarastella, per la prima volta sul parquet per una gara ufficiale dopo l’infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fermo fin dalla prima giornata di campionato. Una sconfitta, quella di Matera, preannunciata ma che brucia parecchio. La Fortitudo Moncada Agrigento, infatti, per come si era messa la gara, avrebbe potuto vincere contro i lucani ma gli errori in avanti sono stati tanti e tali che il successo ai locali è stato messo su un piatto d’argento. Basti pensare che nei tiri da tre è stato un disastro con un 2 su 19 che non ammette discussioni. Solo Riccardo Castelli e Giuseppe Anello hanno realizzato dalla lunga distanza. Mancano all’appello i canestri pesanti di Vincenzo Di Viccaro marcato a vista dai locali, Paolo Mossi e di Michele Giovanatto che, purtroppo, è andato in tribuna per un problema al ginocchio anche se sembra di lieve entità.  “Affrontiamo una squadra che al momento è nella seconda metà della classifica – dice l’allenatore della Fortitudo Moncada, Franco Ciani –  dove anche noi speriamo di rimanere allungando il vantaggio, ma che può riscoprirsi in qualsiasi momento, dimostrando ciò per cui è stata sempre valutata, cioè una delle formazioni più forti di questo campionato”. Intanto, il presidente Salvatore Moncada, la dirigenza, lo staff e i giocatori della Fortitudo si stringono attorno al coach Giovanni Fillari (allenatore del Basket Empedocle C2 e del Basket Empedocle Under14) per la scomparsa della madre, Maria Novara.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti