I controlli dei Carabinieri nel weekend

CarabinieriPalma di Montechiaro, ore 12:28 Controlli a raffica negli ultimi giorni da parte dei Carabinieri in ambito provinciale, finalizzati alla tutela della pubblica sicurezza ed al rilevamento di condotte illecite: undici le persone deferite a piede libero. A Licata i militari dell’Arma hanno fermato alla guida del proprio autocarro Fiat Iveco R.E., 54enne, gelese, trovato con un carico di materiale ferroso e rifiuti pericolosi costituiti da bombole di gas esauste, elettrodomestici da rottamare e batterie per auto esauste, nonché parti mancanti di automezzi, senza essere in possesso delle prescritte autorizzazioni. Autocarro e carico sottoposti a sequestro. Trasporto di rifiuti speciali senza la prescritta autorizzazione la violazione di legge ipotizzata a carico del trasgressore. Sempre a Licata, in arco temporale notturno, i Carabinieri hanno bloccato e poi segnalato in stato di libertà per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti G.A., 25enne operaio, e S.A.D., 27enne operaia, trovati in possesso di 19 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, posta sotto sequestro. Per furto aggravato è stata denunciata dai Carabinieri della Stazione di Palma di Montechiaro C.G., commerciante 44enne, palmese. La stessa, a seguito di alcuni controlli effettuati dai militari dell’Arma con l’ausilio di personale dell’ente erogatore dell’energia elettrica, veniva indiziata di avere manomesso il contatore dell’esercizio commerciale della quale è titolare, con il fine di impedire la corretta registrazione dei consumi. Analoga ipotesi di reato avanzata dai Carabinieri della medesima Stazione di a carico di S.R., commerciante che, dietro accertamento con il concorso di personale dell’ente erogatore dell’energia elettrica, aveva manomesso il contatore del proprio bar per registrare minori consumi rispetto al prelievo effettivo. Anche un autolavaggio della città del gattopardo è stato trovato con il contatore dell’energia elettrica manomesso per le stesse finalità, pertanto i militari dell’Arma hanno proceduto a segnalare all’Autorità Giudiziaria P.L., 26enne, imprenditore del luogo.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti