Il Giudice del Lavoro condanna la Prefettura di Agrigento

Provincia-Prefettura-AgrigentoOggi.it_ Agrigento ore 10:oo, riceviamo e pubblichiamo. Il Dr. G.I., di 54 anni ,funzionario economico finanziario in servizio presso l’Ufficio Territoriale del Governo-Prefettura di Agrigento,aveva ricevuto una contestazione in relazione ad un ordine di servizio impartitogli ed asseritamente ineseguito ed era stato destinatario della sanzione della censura; ma ritenendo il procedimento sanzionatorio illegittimo aveva adito il Giudice del Lavoro di Agrigento, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Mario La Loggia, chiedendo l’annullamento del provvedimento disciplinare. In particolare gli avvocati Rubino e La Loggia hanno lamentato, tra l’altro,  sia la mancata affissione del codice disciplinare nei locali ove viene svolta l’attività lavorativa dei dipendenti , sia  la mancata pubblicazione  della stesso codice nel sito internet dell’Amministrazione, con conseguente nullità della sanzione irrogata; sia  ancora il mancato rispetto dei termini a difesa inerenti alla presentazione delle giustificazioni ed al preavviso di convocazione,la cui violazione comporta per l’Amministrazione la decadenza dall’azione disciplinare. Si è costituito in giudizio L’Ufficio Territoriale del Governo-Prefettura di Agrigento, con il patrocinio dell’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Palermo, per chiedere il rigetto del ricorso. Il Giudice del Lavoro di Agrigento,Dr. Giuseppe Lupo,  ritenendo fondati i motivi di ricorso formulati dagli avvocati Rubino e La Loggia, ha accolto le domande giudiziali avanzate dai difensori ed ha annullato la sanzione disciplinare irrogata al dipendente, condannando l’Ufficio Territoriale del Governo-Prefettura di Agrigento, anche al pagamento delle spese processuali, liquidate in euro millecinquecentocinquanta, oltre iva e cassa di previdenza forense. Pertanto, per effetto della sentenza resa dal Giudice del Lavoro di Agrigento la sanzione disciplinare non verrà inserita nel fascicolo personale del ricorrente mentre l’Uffico Territoriale del Governo dovrà provvedere alla rifusione delle spese giudiziali al dipendente.