avvocato-girolamo-rubino

Il Tar definisce la vicenda del Collegio dei Revisori contabili

Canicattì, ore 10:00 Si definisce la vicenda relativa all’elezione del collegio dei revisori dei Conti al Comune di Canicattì. Il 15 luglio scorso l consiglio comunale di Canicattì procedeva all’elezione del nuovo collegio dei revisori dei conti. Risultavano eletti Stefano Lo Giudice, Angelo Ferrante Bannera e Riccardo Martines. Avverso la delibera consiliare dell’elezione del collegio dei revisori dei conti, Antonio Inglima proponeva un ricorso giurisdizionale  davanti al Tar Sicilia, richiedendo contestualmente la sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato. Si costituivano in giudizio davanti al Tar per chiedere il rigetto del ricorso sia il comune di Canicattì, in persona del sindaco Vincenzo Corbo, rappresentato e difeso dall’avvocato Angela Santamaria dell’avvocatura comunale, sia il revisore dei conti neo eletto Riccardo Martines, rappresentato e difeso dall’avvocato Girolamo Rubino, il quale ha a sua volta proposto controricorso e ricorso incidentale. Il Tar Sicilia, Palermo, sezione prima, presidente facente funzioni e relatore il consigliere Nicola Maisano, condividendo le tesi e le eccezioni formulate dai difensori delle parti resistenti,  avvocati Rubino e Santamaria, ha respinto la richiesta di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, condannando anche il ricorrente al pagamento delle spese giudiziali relative alla fase cautelare, liquidate in mille euro. Pertanto il collegio dei revisori dei conti eletto dal consiglio comunale di Canicattì risulterà composto da: Stefano Lo Giudice, Angelo Ferrante Bannera e Riccardo Martines.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *