Le performance delle liste: Antonio Scrimali “Primo Partito” in città 

CANICATTI’ – Con Scrimali per Canicattì. E’ questa la lista più votata alle scorse elezioni amministrative in città. Con 2.399 voti, la lista collegata alla candidatura dell’ex sindaco ottiene il 12,43% superando di fatto anche liste di partito, come Sicilia futura, l’Udc, il Pd ed il movimento Cinque stelle. Sicilia futura, che aveva come capolista l’attuale sindaco Vincenzo Corbo, con 2.372 voti ed il 12,29 per cento si attesta al secondo posto. Al terzo la lista civica Canicattì riparte, collegata al candidato sindaco Ivan Paci. Che ha ottenuto 2.248 voti per l’11,65%. Al quarto posto l’Udc che in città esprime il deputato regionale Gaetano Cani, con 1.743 voti pari al 9.03 per cento dei consensi. Segue Canicattì unica, lista civica collegata alla candidatura a sindaco dell’avvocato Giovanni Salvaggio con l’8.99 per cento. Il movimento Cinque stelle ottiene una performance migliore del Pd. I grillini sono al sesto posto con l’8,32 per cento. Infine il Pd con l’8,27, l’altra lista civica di Ettore di Ventura, Uniti per Canicattì con l’8% e la civica a sostegno di Ivan Paci Nuova Canicattì con il 5.64%. Non hanno raggiunto la soglia minima di sbarramento, quella del 5 per cento, le liste Patto per Canicattì, Soprattutto Canicattì, Un  passo avanti,  Fare e I canicattinesi, che non avranno alcuna rappresentanza in Consiglio comunale.

ECCO IL REPORT DELLE LISTE (CLICCA QUI)

IL SERVIZIO DI TELERADIO CANICATTI’

Lascia un Commento

Articoli recenti