Libertas Racalmuto: si dimette il presidente Pietro Munisteri

pietro munisteriRacalmuto, ore 18.44 Come un fulmine al ciel sereno arriva la notizia della presentazione delle dimissioni, a quanto pare irrevocabili, da parte del presidente della Libertas, Pietro Munisteri. Una decisione che ha destato scalpore tra gli ambienti sportivi, soprattutto per l’attaccamento che Munisteri, (da 30 anni nel calcio), aveva dimostrato al progetto Libertas. Ma evidentemente qualcosa non è proceduto per il verso giusto. Alla base dovrebbero esserci incomprensioni con una parte della società. Come è ormai noto, la Libertas da tre stagioni gioca lontana dal suo paese di origine che è Racalmuto. La società dopo essere nata a Racalmuto si è trasferita nella vicina Grotte per cercare di convogliare quanto più possibili risorse anche umane tra le due comunità. Un progetto, però, non condiviso né da una né dall’altra comunità. I grottesi sembrano scettici verso tale progetto cosi come i racalmutesi. Cosi è successo che verso la Libertas ad avvicinarsi sono stati gli addetti ai lavori e qualche tifoso da sempre legato ai colori biancoazzurri sin dalla nascita. Ma è anche vero che l’impianto sportivo di Racalmuto, lo stadio Giuseppe La Mantia, ormai da anni  lasciato al suo destino con una società caparbia come lo Sporting con il suo Presidente e i suoi dirigenti ad assumersi l’onere di certe spese e responsabilità. Intanto, la Libertas, da lunedì scorso ha iniziato la sua preparazione allo stadio di Grotte sotto la direzione del tecnico Alfredo Mattina.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti