Lillo Firetto si dimette da sindaco. Ma prima la festa da 30 mila euro con Tinturia e Buzzurro

elezione Lillo FirettoPORTO EMPEDOCLE. Ultimo giorno da “sindaco” per Lillo Firetto, che lascia la carica al Comune di Porto Empedocle per cercare di “traslocare” in quello di Agrigento. Il candidato sindaco, infatti, ha convocato per lunedì mattina 27 aprile a mezzogiorno tutti i dipendentidell’ente per il saluto di commiato. Comincia, quindi, di fatto la campagna elettorale per l’onorevole Firetto che lascia il Comune empedoclino per fare spazio ad un commissario nominato dalla Regione, per un anno. In questo frangente, però il Consiglio comunale resterà in carica. La sera precedente, invece, domani 26 aprile, è prevista una festa in piazza con tanto di musica live con Lello Analfino, leader dei Tinturia.

LA MANIFESTAZIONE VOCI SENZA CONFINI

Si conclude con la manifestazione “Voci senza confini” di domani sera, domenica 26 aprile in via Roma, la consiliatura del sindaco Lillo Firetto. La manifestazione, che vedrà esibirsi sul palco diversi artisti, ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini al tema dell’immigrazione e delle politiche per contrastare il fenomeno degli sbarchi clandestini che vedono spesso Porto Empedocle agli onori della cronaca in quanto punto di approdo. Sul palco si alterneranno Lello Analfino e i Tinturia, Marta sui tubi e Francesco Buzzurro. La manifestazione, secondo la delibera numero 70 del 20 aprile scorso approvata dalla giunta Firetto, costerà in tutto 29 mila 250 euro di cui 5 mila sono finanziati dalla giunta regionale del presidente Crocetta. La spesa sarà così ripartita: 14.300 euro Iva inclusa per Lello Analfino e i Tinturia, 14.000 euro, sempre comprensivo di Iva per Marta sui tubi, 500 euro per Francesco Buzzurro e 450 euro per la promozione e pubblicizzazione dell’evento. La kermesse è organizzata interamente dall’amministrazione comunale. La spesa è stata imputata sul capitolo relativo all’organizzazione di iniziative culturali e di spettacolo del Bilancio di previsione 2015. “La grande manifestazione “Voci senza confine – si legge nella delibera – è stata organizzata con le testimonianze di una rappresentanza della guardia costiera impegnata nelle operazioni di recupero dei naufraghi, il cui equipaggio sarà invitato sul palco e riceverà un attestato di ringraziamento per l’opera svolta, simbolicamente esteso a tutti i militari ed ai civili impegnati nelle varie operazioni, nonché esponenti del ministero dell’Interno e dell’arcidiocesi di Agrigento, e con l’esibizione degli artisti che hanno sempre riservato una particolare attenzione alle tematiche musicali proprie del bacino del Mediterraneo”.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti