Naro, Avviso di garanzia per Pippo Morello e Tanina Maniscalchi

Naro, ore 10:47 Avviso di garanzia per il sindaco di Naro Giuseppe Morello e per l’ex assessore comunale Luisa Gaetana Maniscalchi.L’inchiesta della Procura di Agrigento ipotizza il reato di abuso d’ufficio per la nomina ad assessore dell’avvocato Maniscalchi, che nel luglio 2008 ha patteggiato una condanna per favoreggiamento nei confronti di Giuseppe Sardino, uno dei fedelissimi dell’allora latitante Giuseppe Falsone. Secondo il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, titolare dell’inchiesta, Morello nella qualità di sindaco nello svolgimento delle sue funzioni avrebbe procurato a Luisa Maniscalchi un ingiusto vantaggio patrimoniale, nominandola assessore, dato che, sostiene la Procura mancherebbero i requisiti richiesti per la nomina. Con l’aggravante di aver commesso il fatto al fine di far conseguire a Luisa Maniscalchi il profitto del reato di falsità ideologica commesso da privati. L’avvocato Maniscalchi dovrà difendersi dall’accusa di concorso in abuso d’ufficio aggravato perché, nella qualità di beneficiario del provvedimento di nomina del 12 giugno del 2012, concorreva nel reato contestato al sindaco del comune di Naro nonché di falsità ideologica commessa da privati in atto pubblico perché, al fine di conseguire il profitto discendente dalla nomina ad assessore, attestava falsamente – contrariamente al vero – di non trovarsi nelle ipotesi ostative all’esercizio della carica di assessore omettendo di dichiarare di aver riportato condanna passata in giudicato, pari ad un anno e sei mesi di reclusione. Morello e la Maniscalchi saranno sentiti dai carabinieri di Licata.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti