Oltre 10.000 collegamenti UNICI giornalieri. Ecco i nostri numeri! I numeri di canicattinotizie

CANICATTI’ – Cari ed affezionati lettori di canicattinotizie, torniamo a parlare di un argomento trattato un anno fa e che è servito a fare chiarezza sullo stato di salute del nostro giornale.

A 2 anni dalla nostra prima pubblicazione (siamo nati e andati online tra febbraio e marzo del 2010) il giornale canicattinotizie gode di buona salute e cresce sempre di più. Purtroppo la nostra esponenziale crescita alimenta l’invidia dei soliti parassiti.

Ma fino quando i soliti parassiti scaricano la loro invidia nel loro piccolo cervello ci potrebbe stare!! Il problema e’ che gli SCONFITTI devono alimentare il venticello della calunnia al fine di arrecare danno al nostro giornale.

Quando con discorsi capziosi, pretestuosi e con messaggi mirabolanti si vuole fare capire addirittura che non oltrepassiamo 800 collegamenti al giorno perche’ non siamo collegati con google adplanner ECCO CHE DIVENTA NECESSARIO UN INTERVENTO PER FARE CHIAREZZA E CONFUTARE LE BUGIE DETTE DAI SOLITI BUGIARDI

Il nostro giornale ha una media, prendendo in esame l’ultimo trimestre del 2011 (ottobre – dicembre 2011) di circa 10.000 collegamenti unici.

10.000 collegamenti unici che sono il nostro orgoglio e la base  per crescere ancora di più.

Anzi ci dobbiamo rimproverare nell’ultimo trimestre di avere forse trascurato 2 fattori importanti l’indicizzazione e la grafica del sito…..MA NON ABBIAMO MAI ABBANDONATO LA NOSTRA MISSIONE  PRICIPALE: FARE INFORMAZIONE.

Quindi ci scusiamo con i nostri lettori che rassicuriamo: a breve ce ne saranno delle belle (grafica e indicizzazione) ed una azione innovativa per consolidare il rapporto con i nostri lettori.

Ringraziamo i nostri lettori di vero cuore.

Ringraziamo i nostri inserzionisti di vero cuore.

Ed è proprio ai nostri inserzionisti che ci rivolgiamo in particolare modo: quando qualche impresa ha voluto verificare, prima di spendere i soldi per la pubblicità, se veramente avevamo più di 10.000 collegamenti giornalieri, abbiamo fatto venire in redazione i responsabili di quella azienda ed ABBIAMO MOSTRATO I NOSTRI GRAFICI con lo storico. Questa operazione la facciamo solo con gli inserzionisti a cui dobbiamo dare conto perché loro sono imprenditori come noi.

Quindi la BUFALA diffusa dai soliti BUGIARDI è da ritenersi ancora una volta NOTIZIA INFONDATA, SUBDOLA, E SCORRETTA.

Chi agisce in questo modo al fine di danneggiare il nostro gruppo editoriale  continuando ancora a FARE STALKING COMMERCIALE sarà denunciato alla Procura della Repubblica.

I nostri inserzionisti possono stare tranquilli che la pubblicità commissionata e realizzata su canicattinotizie  è un investimento perchè  i nostri collegamenti sono STABILIZZATI ed in continuo crescendo.

L’editore

Pietro Asaro

Il direttore

Paolo Picone

RELAZIONE TECNICA SU “GOOGLE ADPLANNER”

Google Ad Planner è un’applicazione gratuita che permette di avere un’ orientamento sul target di utenti che affollano i siti web di tutto il mondo,prettamente utile per coloro che devono creare e gestire media planning o che vogliono studiare l’andamento dei siti su cui investire fondi pubblicitari. Sarebbe bello sapere fatti e cose altrui in maniera “trasparente”, ma a volte l’apparenza inganna, ed è giusto, dunque, dare certe delucidazioni in merito, specialmente se dall’altra parte dello schermo si trovano neofiti o persone che ne “masticano” poco di Informatica. Ma procediamo con ordine.

Google Ad Planner,quindi, non fa altro che RENDERE PUBBLICI i dati statistici dei siti web che, dopo aver dato il proprio consenso:

– hanno fatto un’ iscrizione iniziale all’interno di Google Adplanner come “Publisher”, dove inseriscono descrizione e settore di competenza di questi,

– usano “Google Analytics” come programma di supporto statistico per il controllo del traffico sul proprio sito internet.

Quindi, per tutti quei siti che:

– NON danno il consenso

– NON sono iscritti su Google Adplanner

– NON usano Google Analytics

NON SARA’ POSSIBILE VISIONARE I DATI SUL TRAFFICO.

E SOPRATTUTTO, NESSUNO RISCHIA DI ESSERE BANDITO DA GOOGLE SE NON SI

ADERISCE A TALE SERVIZIO.

E’ anche vero che non tutti i siti possono essere presenti su Ad Planner pur avendone fatto richiesta d’inserimento, in quanto Google potrebbe aver applicato una delle seguenti restrizioni:

1) “Affinché i tuoi dati di Google Analytics, condivisi e a livello di sito, siano visualizzati in

DoubleClick Ad Planner, il tuo sito deve ricevere un

minimo di 100 visitatori unici (cookie) al mese. Se il numero di visitatori unici al mese (cookie) scende sotto il requisito minimo, DoubleClick Ad Planner non visualizzerà più i tuoi dati di Google Analytics.”

Fonte: http://support.google.com/adplanner/bin/answer.py?hl=it&answer=144504

2) “ Ha utilizzato un file di esclusione robots.txt per evitare l’indicizzazione da parte di Google.”

3) Non rispetta le linee guida in tema di qualità

Fonte: http://support.google.com/adplanner/bin/answer.py?hl=it&answer=98397

Lascia un Commento

Articoli recenti