Palma di Montechiaro modelle posano

Palma di Montechiaro, Modelle sui luoghi suggestivi del Gattopardo

Palma di Montechiaro, ore 17.20 Sono tre avvenenti ragazze siciliane le protagoniste dei servizi fotografici che hanno visto come location Palma di Montechiaro. Un connubio tra moda e beni architettonici per scoprire i mille volti di una Sicilia ancora in parte misconosciuta. Un modo diverso di raccontare l’isola. Palcoscenico naturale qualche giorno fa la zona tra il Palazzo Ducale,  principesca dimora dei Tomasi di Lampedusa, la chiesa Madre, posta in cima ad una ampia scalinata e che  rappresenta una delle opere più significative del barocco siciliano, e il Monastero delle Benedettine,costruito tra il 1653 e il 1659 che inglobò il primo Palazzo Ducale. A posare per i servizi fotografici 3 bellezze siciliane, che hanno voluto interpretare e raccontare i luoghi, divenendo per un giorno testimonial di Palma di Montechiaro, ambasciatrici della bellezza dei luoghi dove visse chi nella finzione letteraria diventava  il Principe Fabrizio di Salina. Protagoniste sono state: Valentina Leone, 20 anni, di Siracusa, studentessa della facoltà di giurisprudenza di Catania,  si avvicinava  al mondo della moda a  16 anni, infatti pur minorenne partecipava  a Miss Italia, diventando successivamente protagonista di diversi servizi fotografici di moda. Giusy Vitello   31 anni, nata in Germania ma la famiglia originaria proprio di Palma Di Montechiaro, adesso studentessa in scienza per la comunicazione internazionale presso l’Università di Catania, due grandi passioni:i viaggi e la fotografia. Giusy Petrotto,  19 anni,studentessa  di Racalmuto. “Spesso questi servizi fotografici sono serviti sia come veicolo di promozione turistica di questi territori su riviste di settore, ma sono diventati anche preziosi strumenti per individuare nuove location cinematografiche e per servizi di moda – afferma Michele La Rosa, giornalista e promotore del progetto. Le modelle hanno attirato la curiosità dei tanti passanti e dei pochi turisti in giro per Palma di Montechiaro,il cui centro storico merita una incisiva azione di recupero e salvaguardia . Nel silenzio dei vicoli e palazzi, in uno stridente contrasto tra l’antico ed il moderno, sembra ancora attuale una delle frasi più celebri tratte da “ Il Gattopardo”, ovvero : “Tutto cambia affinché nulla cambi”.

[nggallery id=205]