Pd di Campobello: “Chiediamo le dimissioni del sindaco”

Campobello di Licata, ore 10:10 Ieri il Partito Democratico di Campobello di Licata ha diffuso un volantino (che si allega) in cui si chiede al Sindaco di compiere un atto di amore verso Campobello, ovvero rassegnare le dimissioni.

Nel volantino il PD ricorda che sono passati due anni dalla vittoria schiacciante dell’Amministrazione Termini con lo slogan “LA STRADA PER RINASCERE” ma dopo due anni Campobello si trova in una strada senza uscita.

L’Amministrazione Termini non ha più una maggioranza in Consiglio comunale e nell’ultima seduta i Consiglieri che dovrebbero sostenere l’Amministrazione hanno preferito non partecipare, demandando all’opposizione il ruolo proprio dei Consiglieri di maggioranza.

Il PD ricorda nel volantino che i propri Consiglieri in questi due anni hanno sempre presentato proposte in Consiglio mentre il Sindaco ha disatteso quasi tutti gli impegni sottoscritti in campagna elettorale, i servizi hanno subito ingiustificati ritardi (trasporto alunni, refezione scolastica solo per fare alcuni esempi) ed alcune strutture sono state chiuse (centro diurno, piscina) mentre una soluzione alternativa tarda ad arrivare.

Il PD nel volantino ricorda che affrontare gli ultimi tre anni di Amministrazione in queste condizioni, senza maggioranza politica e numerica in Consiglio comunale, è voler male ad una Comunità per cui chiede un atto di amore del Sindaco verso la città, ovvero rassegnare le Sue dimissioni e quelle della Giunta ed a seguire anche i Consiglieri del PD si impegnano a rassegnare le proprie dimissioni ed approvare, comunque, prima il bilancio e le modifiche a qualche regolamento; tutto ciò al fine di consentire ai cittadini di esprimersi nuovamente e stabilire se il Sindaco deve continuare oppure no.

Lascia un Commento

Articoli recenti