Pdl domani il congresso provinciale: Bosco coordinatore Sasà Marino vicario

Agrigento, ore 13:05 Vigilia congressuale “serena” in casa Pdl. Domani alle 9 presso il Grand Hotel dei Templi (Villaggio Mosè) il Popolo della libertà agrigentino celebra il primo Congresso provinciale. Manca solo da definire il passaggio per la scelta dei vice coordinatori che affiancheranno l’onorevole Nino Bosco nel difficile compito alla guida del più grande partito italiano in terra agrigentina, soprattutto in vista delle amministrative della primavera prossima, ed il quadro per i dirigenti sarà completo. Nino Bosco, candidato unico ed unitario sarà coordinatore, mentre il vicario sarà Rosario Marino, area ex An (compagine Stancanelli). Il Consigliere provinciale, originario di Naro, che da più di un anno ha lasciato il Pdl all’Aula Giglia per passare prima con il Patto per il territorio e poi con l’Mpa di D’Orsi (doveva essere lui uno degli assessori provinciali nell’operazione di rimpasto per il movimento “I lealisti” del presidente), quindi rientra nel partito. Era uscito dalla finestra, rientra dalla porta principale con tanto di nomina importante, quale quella di coordinatore vicario del Pdl di Alfano. Indicazione che inizialmente aveva creato confusione nei malpancisti ma domani il congresso ratificherà o meno questa scelta. Sui nomi degli altri tre coordinatori che affiancheranno Bosco e Marino ancora non ci sono certezze. In questa occasione congressuale si parlerà soltanto di cariche provinciali. Quelle comunali, saranno rimandante ai singoli congressi cittadini. Ad Agrigento, probabilmente, il congresso cittadino che servirà ad eleggere il coordinatore locale si terrà l’11 marzo. Per questa carica sta lavorando l’attuale coordinatore, Renato Rametta che da nominato sarà eletto dal congresso. A chi fa il nome di Franco Iacono in sua sostituzione, il cardiologo risponde: “Così come si andrà al congresso provinciale in maniera unitaria sulla scelta del coordinatore, Bosco, si replicherà in occasione della scelta del segretario locale”. Rametta dice che sta lavorando alla sua riconferma e smentisce categoricamente che sia l’ex assessore Iacono a prendere il suo posto. Intanto, sempre a proposito del congresso provinciale, dopo la relazione del segretario uscente e gli interventi si passerà alle operazioni di voto che si protrarranno fino alle 21 per dare la possibilità agli iscritti di votare per eleggere.

Lascia un Commento

Articoli recenti