Racalmuto, Furto di ferro: tre arresti

RACALMUTO –  Tre uomini sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Canicattì perchè sorpresi a rubare materiale ferroso da un capannone del villaggio minerario  dismesso di contrada Gibellina a Racalmuto. I tre, con una fiamma ossidrica, erano intenti a sezionare le travi di sostegno dello stesso capannone ed altre parti di ferro. Intervenuti i militari dell’arma uno dei tre uomini ha cercato di fuggire ma è scivolato e si è procurato la frattura del piede destro. Paolo Gagliardo, 26 anni, Francesco Modica, 51 anni, e Salvatore Salvo di 55 anni, originari di Racalmuto, tutti e tre incensurati, dovranno rispondere dell’ipotesi di reato di furto di materiale ferroso e sono stati posti agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Intanto L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura ha applicato i seguenti provvedimenti di competenza del Questore di Agrigento a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica. Si tratta di un 37enne con precedenti per frode contro le industrie nazionali ed acquisto di sospetta provenienza in corso, minacce, giuda in stato di ebbrezza alcolica, ricettazione aggravata e violazione delle norme in materia di stupefacenti e di un 36enne con precedenti per: maltrattamenti in famiglia, danneggiamento, lesioni personali, minaccia, inosservanza di un provvedimento del Giudice e diffamazione.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti