Racalmuto, il sindaco Petrotto indagato per mafia

Racalmuto, ore 8:00 Il sindac0 di Racalmuto, Salvatore Petrotto, ha ricevuto un avviso di garanzia, con contestuale invito a recarsi in Tribunale per essere interrogato. L’accusa è quella di aver favorito le cosche di Cosa Nostra con l’affidamento diretto di lavori a imprese riconducibili all’ex boss Maurizio Di Gati (oggi collaboratore di giustizia). L’interrogatorio davanti al giudice è previsto per il primo luglio. Petrotto è accusato anche di aver favorito il fratello dell’allora boss di Racalmuto, dipendente comunale, e di aver personalmente inscenato alcuni attentati incediari di cui fu vittima. Intanto ieri ha rimesso il suo mandato ai capigruppo consiliari di Racalmuto che si sono riservati di decidere sul da farsi.

Lascia un Commento

Articoli recenti