Racalmuto, Spari alle auto dei fratelli: arrestato Eugenio Capitano

Racalmuto, ore 19:54 I colpi di arma da fuoco esplosi la sera del 29 settembre in pieno centro storico a Racalmuto. Adesso l’autore ha n nome e un cognome. Si chiama Eugenio Capitano, 33 anni, disoccupato di Racalmuto, arrestato  dagli uomini della locale stazione carabinieri. I militari hanno dato esecuzione ad un ordine di custodia cautelare del giudice per le indagini preliminari di Agrigento, Alberto Davico, nel quale Capitano viene ritenuto responsabile dei reati di porto illegale di arma in luogo pubblico, di danneggiamento a seguito di colpi di arma da fuoco e di minaccia grave. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il 33enne racalmutese avrebbe esploso dei colpi di pistola all’indirizzo delle autovetture dei suoi due fratelli a seguito di una lite familiare. I carabinieri della compagnia di Canicattì sono adesso alla ricerca dell’arma utilizzata per commettere tali reati.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti