Ravanusa, Celebrata la giornata della cultura…. con Dante Alighieri

cuore in poesia ravanusa (4)RAVANUSA. Celebrato in paese il giorno della cultura, in occasione del progetto: “Il maggio dei libri”. La campagna è stata promossa a livello nazionale, dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Mentre l’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Carmelo D’Angelo, dell’assessore Gianfilippo Lombardo, del caposettore Carmela Scibetta, dalla biblioteca comunale diretta dalla Lina Russo e dal preside dell’Istituto “Alessandro Manzoni”, Francesco Provenzano. I ragazzi della classe quinta C della scuola primaria “Don Bosco” guidati dall’insegnante Anna Erba hanno creato un libro con le loro poesie, ” poesie che provengono dal cuore, che esprimono immaginazione e tanta emozione”. I bambini della prima A, invece, guidati dall’insegnante Vitina Brancato hanno letto alcuni versi. Infine gli alunni della quinta C si sono tuffati nell’avventura targata: “Dante Alighieri” e nel corso della manifestazione, hanno messo in scena alcuni momenti importanti della “Divina commedia”.

 

IL COMUNICATO STAMPA

IL CUORE IN POESIA, VIAGGIO CON DANTE

03/06/2015, un giorno normale, uno come tanti altri e, invece, a Ravanusa è il giorno della cultura, della celebrazione, in occasione del progetto: “Il maggio dei libri”. I libri sbocciano in maggio, perché se in questo mese la natura si risveglia, lo stesso avviene per la voglia di leggere. Leggere è un mondo meraviglioso: è questo lo spirito del “Il Maggio dei Libri”. La campagna è promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. A Ravanusa, tale evento è stato promosso dall’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Carmelo D’Angelo, dell’assessore Gianfilippo Lombardo, del caposettore dott.ssa Carmela Scibetta, dalla biblioteca comunale diretta dalla dott.ssa Lina Russo e dal preside dell’Istituto “Alessandro Manzoni” dottor Francesco Provenzano. La poesia abolisce il tempo e la storia, è un lungo cammino interiore; “muoiono i poeti, ma non muore la poesia perché la poesia è infinita come la vita.”(Aldo Palazzeschi). I ragazzi della classe 5^ C della scuola primaria “Don Bosco” guidati dall’insegnante Anna Erba hanno creato un libro con le loro poesie; ” poesie che provengono dal cuore, che esprimono immaginazione e tanta emozione” come afferma la stessa insegnante. I bambini della 1^A, invece,guidati dall’insegnante Vitina Brancato hanno letto alcuni versi, e non è solo questo che accompagna la mattinata ricca di gioia e di spensieratezza, i ragazzi della 5^C si sono tuffati nell’avventura targata: “DANTE ALIGHIERI” e nel corso della manifestazione, hanno messo in scena alcuni momenti importanti del capolavoro “DIVINA COMMEDIA”. Dante li ha accompagnati durante l’arco dell’anno e in questa occasione hanno deciso di celebrarlo : “Vincer potero dentro a me l’ardore ch’i’ ebbi a divenir del mondo esperto e de li vizi umani e del valore.” (Divina Commedia, Inferno, XXVI, 97–99). Giorno da ricordare per bambini, insegnanti e genitori, perché la cultura ha penetrato il loro cuore con un segno tangibile, regalato dall’amministrazione comunale: il libro con la raccolta delle poesie dei bambini, ”Il cuore in poesia” ed il libro “Divina Commedia”Giunti editore, corredato da un bellissimo segnalibro in ricordo dell’evento. Si può affermare, allora, che la poesia rafforza l’animo e la lettura sprona alla vita: “Non ti chiedo miracoli o visioni, ma la forza di affrontare il quotidiano. Preservami dal timore di poter perdere qualcosa della vita. Non darmi ciò che desidero ma ciò di cui ho bisogno. Insegnami l’arte dei piccoli passi.”(Il Piccolo Principe). In un mondo immerso nella tecnologia non resta che augurare:”Buona lettura” ed ogni tanto quando si è a tu per tu con se stessi scrivere alcuni versi fa bene all’anima, fa riflettere e permette di entrare nella profondità del proprio cuore.

Anna Erba

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti