Ravanusa, Eseguita l’autopsia sul cadavere di Giovanna Longo: uccisa con 4 colpi di revolver (VIDEO)

luigi gallo sparatoreRavanusa, ore 17.21 Potrebbero esserci anche dei dissidi economici, oltre alla gelosia, alla base dell’omicidio di Giovanna Longo, 60 anni, uccisa ieri a Ravanusa dall’ex marito Luigi Gallo, di 63 anni. I carabinieri della Compagnia di Licata e del Reparto operativo di Agrigento stanno valutando anche questo movente. Gallo, operaio in pensione, descritto come “una persona per bene” è stato trasferito al carcere Petrusa di Agrigento con l’accusa di omicidio e tentativo di omicidio, per avere ferito anche Luigi Avarello, inteso Carità, 60 anni ex consigliere comunale con il quale la vittima avrebbe avuto una relazione. Stamattina, sulla salma di Giovanna Longo, su disposizione del Pubblico ministero Santo Fornasier, è stata eseguita l’autopsia. La pistola revolver calibro 38, con la quale Gallo ha ucciso l’ex moglie, non era legalmente detenuta. Gli inquirenti stanno cercando di capire dove possa averla acquistata visto che era rientrato da poco meno di una settimana dalla Germania. L’omicida avrebbe pedinato l’ex consorte sorprendendola in auto, su una Opel Corsa, nell’area parcheggi attigua al piazzale del mercatino settimanale. Quando ha fatto fuoco, nella zona adibita a posteggio c’erano decine e decine di persone. Sentiti i colpi di pistola, fra quanti si trovavano nell’area di parcheggio c’è stato il fuggi fuggi generale. L’uomo dopo aver sparato circa 6 colpi, di cui 4 all’indirizzo dell’ex moglie, morta sul colpo, ha cercato di uccidere anche Avarello, ma l’ex consigliere ha iniziato una colluttazione con lo sparatore ed è rimasto solo ferito di striscio. Ricoverato all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì non è in pericolo di vita. Ha solo riportato qualche ferita e contusione al volto. Dopo l’autopsia, la salma di Giovanna Longo sarà restituita ai tre figli, per i funerali.

[nggallery id=207]

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti