Ravanusa, La Promozione è di casa: vittoria dedicata ad Angelo D’Angelo

ravanusa calcioRAVANUSA. Iniziano le grandi manovre in casa Ravanusa calcio per l’organizzazione del campionato di Promozione che il prossimo anno la società granata disputerà dopo aver vinto la finale playoff. Il Ravanusa torna in Promozione dopo ben 23 anni. “Siamo contenti di essere riusciti a scrivere una piccola pagina di storia di questa società – dice il mister Angelo Loggia – soprattutto perché in questi due anni siamo riusciti a riaccendere l’entusiasmo nel popolo biancorosso e cercheremo di toglierci altre soddisfazioni”. Ed è da Loggia che la società del presidente Dino Farruggio vorrà ripartire per un nuovo progetto. “La fatica, il sudore, i sacrifici, la passione, la competenza, il talento, l’attenta programmazione: tutti aspetti – aggiunge l’allenatore Loggia – che, se miscelati nel giusto modo, sfociano inevitabilmente in una vittoria, spesso eclatante, nei modi e nelle proporzioni. È necessario partire proprio dall’euforia che ha ubriacato, all’improvviso, un paese intero, per rendersi conto dell’altissimo valore sociale che uno sport come il calcio riveste ancora, per fortuna. Non riuscirò mai a ringraziare davvero, come vorrei, tutti i nostri sostenitori, per la presenza continua, costante e numerosa, una media di 500 persone ogni domenica, e per l’attaccamento che hanno dimostrato nei confronti della squadra. I miei giocatori, d’altro canto, sono stati un bellissimo esempio, veri uomini e grandi giocatori. Con il passare delle ore, cresce la consapevolezza di aver fatto qualcosa di importante. Con pochi mezzi abbiamo raggiunto traguardi assolutamente insperati. Abbiamo fatto il massimo, dando tutto il necessario che la situazione richiedeva senza mai avere la presunzione di essere i primi della classe. Abbiamo intrapreso assieme questo percorso, e vogliamo toglierci ancora diverse soddisfazioni”. Adesso si dovrà programmare e ripartire da: Piccirillo, Sireci, Loggia e Brunetto, sicuramente di categoria superiore, che aggiunti agli altri “gioiellini” locali, come Gabriele Giarrana e Calogerino Merlo rappresentano lo zoccolo duro di questa squadra.

Intanto è stata dedicata ad Angelo D’Angelo l’entusiasmante ed esaltante vittoria che ha permesso al Ravanusa calcio il salto di categoria in Promozione. A dedicare questa importante conquista al giovane calciatore scomparso in giovanissima età a causa di un incidente stradale, è stato il dirigente Giuseppe Giarrana. “D’Angelo è cresciuto nel nostro vivaio – spiega Giarrana – ed oggi avrebbe sicuramente indossato i colori biancorossi con tutta la sua grinta e bravura di centrale difensivo quale era. Sono felice di poterti ricordare così e non dimenticherò mai quei momenti di crescita, insieme a tutto lo staff tecnico della scuola calcio”.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti