Ravanusa, Quando lo sport è inclusione sociale

Ravanusa, ore 23.24 Lo sport per l’integrazione sociale. Partirà infatti domani il progetto “Giovani in pista” rivolto a ragazzi provenienti da un percorso penale che devono essere reinseriti nel tessuto sociale e lavorativo in vista di una loro sana riabilitazione. L’iniziativa con il patrocinio dell’assessorato alle politiche sociali della Provincia, guidato dall’assessore Salvatore Vella e coordinato da Nino De Miceli, sarà svolta dalla cooperativa Kairos e dalla Pro Sport Ravanusa in collaborazione con il comitato regionale dell’Acsi Sicilia e i comitati provinciali di Agrigento e Caltanissetta sempre dell’Acsi. Obiettivo del progetto è quello di stimolare nei ragazzi il concetto di “regola”, la promozione dell’attività sportiva come strumento di crescita, offrire un’alternativa possibile, stimolando interessi culturali e sportivi. La disciplina scelta è stata l’atletica leggera, infatti i ragazzi saranno resi protagonisti, sia nella pratica e conoscenza dell’atletica, sia nell’operare come aiuto al giudice ausiliario di atletica leggera, il tutto messo in campo in occasione della manifestazione finale che si terrà il 30 maggio prossimo. Gli organizzatori del progetto sottolineano come ancora una volta è lo sport a creare delle condizioni positive per il normale reinserimento in un contesto sociale sano per agevolare l’integrazione attiva e la partecipazione di questi ragazzi alla normali fasi di vita quotidiana.

I Commenti sono chiusi

Articoli recenti