Ravanusa, si è svolto il Consiglio comunale straordinario

Ravanusa, ore 8:00 “Ordine pubblico e legalità”. Dopo gli atti intimidatori che hanno colpito gli amministratori comunali, prima il sindaco Armando Savarino e l’assessore al Bilancio, Lillo Gattuso, successivamente e più recentemente il capogruppo dell’Udc in Consiglio comunale Filippo Messana, il presidente Salvatore Grifasi ha convocato per ieri sera una seduta straordinaria dell’assemblea comunale di Ravanusa, per discutere di questo argomento. La riunione si è svolta presso i locali della biblioteca comunale del Corso della Repubblica. Sono state invitate diverse autorità amministrative, civili, militari e politiche della provincia di Agrigento ma l’intervento più atteso è stato quello del Prefetto, Francesca Ferrandino. La seduta ha avuto anche lo scopo chiedere un rafforzamento della presenza di tutori dell’ordine in città. I gravi episodi che si sono registrati ai danni degli amministratori si riferiscono ad alcune intimidazioni subite tra il dicembre del 2010 e la fine di maggio scorso. Al capo dell’amministrazione, Armando Savarino, è stata recapitata una lettera con minacce di morte, ed inoltre davanti alla propria abitazione di contrada Bianco è stata lasciata una scritta inquietante: “Armando io ti ammazzerò”. Mentre l’assessore Gattuso è stato intimidito attraverso l’incendio del portone di casa propria in via Menadi. Infine le fiamme hanno avvolto l’ingresso dell’abitazione che si trova in via Principe Amedeo, alle spalle del municipio, del consigliere Filippo Messana, esponente Udc, da sempre vicino al sindaco Armando Savarino. Ex assessore nella prima giunta di Savarino, il consigliere Messana, conduce da tempo una battaglia per la legalità al Comune di Ravanusa, con il suo ruolo di numero uno nell’assemblea cittadina del partito.

Lascia un Commento

Articoli recenti