Isotype

           

 

SS 640, presto lo Stato verserà i finanziamenti all’ Anas

Agrigento, ore 09.30 Il presidente dell’ Ance Salvo Ferlito aveva annunziato nei giorni scorsi la possibilità che le imprese edili impegnate nelle opere di raddoppio della SS 640 Agrigento-Caltanissetta, effettuassero un blocco dei lavori . Il motivo di tale decisione è riconducibile al fatto che l’ Anas non avrebbe ancora effettuato i pagamenti alle ditte , conseguentemente al ritardo con cui lo Stato versa i finanziamenti alle casse dell’ Anas . Lo stesso presidente Ferlito si è fatto portavoce della possibilità che in tempi brevi lo Stato versi un acconto per venire incontro ai lavoratori e far sì che i lavori di raddoppio continuino regolarmente.

Commenti Chiusi.

  • Agrigento, presentazione associazione “Europa Giovane”

    Salvatore_Iacolino-450x300Agrigento, ore 10.00 Lunedì, 20 gennaio, nel pomeriggio sarà presentata ufficialmente alla stampa l’associazione “Europa Giovane”. L’iniziativa, che vedrà la presenza dell’europarlamentare Salvatore Iacolino, si svolgerà alle ore 17,00 all’Hotel “Dioscuri Bay Palace” di San Leone. Sarà questa l’occasione per conoscere i progetti e le nuove sfide dell’associazione oltre che i suoi componenti. Un’attività di stimolo e progettualità volta ad avvicinare giovani, imprese e amministrazioni locali alle opportunità offerte dall’Unione Europea.

  • Il Tar condanna il Comune di Agrigento

    AgrigentoMunicipio-003-300x200 Agrigento ore 9.40, riceviamo e pubblichiamo. La società “2elle ” srl nel 1995 aveva presentato al Comune di Agrigento una richiesta di rilascio di  concessione edilizia per la realizzazione di un fabbricato nella via Picone in Agrigento; la detta società, ritenendo formato il “silenzio-assenso” sulla predetta richiesta di concessione edilizia , comunicava al Comune di Agrigento l’inizio dei lavori relativi alla costruzione del predetto fabbricato. Successivamente il Sindaco pro tempore delComune di Agrigento dapprima disponeva la sospensione dei lavori  e,in seguito , la revoca della concessione edilizia tacitamente assentita ; infine il Sindaco pro tempore annullava d’ufficio la predetta concessione edilizia. Avverso le citate  ordinanze sindacali la società “2elle” srl proponeva dei ricorsi giurisdizionali davanti al Tar Sicilia, chiedendone l’annullamento, previa sospensione dell’esecuzione ; in tali giudizi intervenivano “ad opponendum”, con il patrocinio dell’avv. Girolamo Rubino, i coniugi Augello Calogero e Caminneci Valentina, portatori di un interesse qualificato nella qualità di condomini di un edificio limitrofo , per chiedere il rigetto dei ricorsi proposti dalla società “2elle” srl. Il Tar rigettava i detti ricorsi ed il Consiglio di Giustizia Amministrativa in grado di appello rigettava l’appello proposto dalla società ricorrente;  pertanto il Comune di Agrigento ingiungeva alla società “2elle” srl la demolizione delle opere già realizzate, con l’avvertenza che, decorso infruttuosamente il termine assegnato, si sarebbe proceduto all’acquisizione di diritto al patrimonio del Comune delle opere realizzate e dell’area di sedime. Anche avverso l’ingiunzione di demolizione proponeva un ricorso giurisdizionale la società  “2elle” srl, , chiedendone l’annullamento previa sospensione dell’esecuzione; anche in tale giudizio si costituivano i coniugi Augello-Caminneci, sempre con il patrocinio dell’Avv. Girolamo Rubino, per chiedere il rigetto  del ricorso. Il Tar rigettava anche il nuovo ricorso e pertanto i coniugi Augello e Caminneci mettevano in mora il Comune di Agrigento, intimando di procedere all’acquisizione delle opere abusive realizzate e dell’area di sedime. Non avendo il comune riscontrato l’atto di diffida e messa in mora notificato a mezzo di ufficiale giudiziario i due coniugi proponevano a loro volta un ricorso giurisdizionale, sempre con il patrocinio dell’avv. Girolamo Rubino, per l’accertamento dell’illegittimità del silenzio serbato dall’Amministrazione Comunale in ordine alla richiesta di adottare gli atti necessari al  fine di acquisire al patrimonio comunale le opere abusive realizzate nonchè l’area di sedime. Il Tar Sicilia, Palermo, Sez. 1, Presidente f.f. la Dr.ssa Federica Cabrini, Relatore la Dr.ssa Aurora Lento, ritenendo fondato il ricorso patrocinato dall’Avv. Rubino lo ha accolto, dichiarando l’obbligo del Comune di Agrigento di provvedere all’acquisizione delle opere abusive e della relativa area di sedime entro il termine di trenta giorni dalla notifica della sentenza, nominando commissario ad acta per l’ipotesi di ulteriore inadempienza il Prefetto di Agrigento, e condannando anche il Comune di Agrigento al pagamento delle spese giudiziali, liquidate in euro mille, oltre iva e cassa di previdenza forense. Pertanto se il Comune di Agrigento non disporrà l’acquisizione al patrimonio comunale delle opere abusive e della relativa area di sedime nel termine di trenta giorni dalla data di notifica della sentenza il neo Prefetto della Provincia di Agrigento, Dr. Nicola Diomede, dovrà intervenire in via sostitutiva,in esecuzione della entanza resa dal Tar,  con facoltà di delega ad altro funzionario dello stesso ufficio.

     

  • Pubblicato il bando per la concessione del Bonus socio sanitario a famiglie con anziani non autosufficienti e disabili gravi.

    assistenza-anziani Agrigento ore 9:50, riceviamo e pubblichiamo. Il Comune di Agrigento, Comune capofila del Distretto Socio-sanitario D1, informa che è stato pubblicato l’avviso relativo alla erogazione del Bonus socio-sanitario a nuclei familiari con anziani non autosufficienti o disabili gravi. Il Bonus da erogare a favore delle famiglie in relazione alla gravità della condizione di non autosufficienza dell’anziano o del disabile, si distingue in Bonus Sociale, cioè una provvidenza economica a supporto del reddito familiare finalizzata a sostenere la famiglia nel prendersi cura dei propri familiari e Bonus Servizio, cioè un “vaucher” (titolo) per l’acquisto di specifiche prestazioni domiciliari fornite da organismi liberamente scelti dalle stesse famiglie. I destinatari del Bonus socio sanitario sono le famiglie residenti nel territorio regionale che mantengono o accolgono anziani di età non inferiore a 69 anni in condizione di non autosufficienza debitamente certificata o disabili gravi purchè conviventi e legati da vincoli di parentela. I requisiti essenziali per l’accesso al Bonus sono il vincolo familiare (parentela), la convivenza e il reddito ISEE non superiore a € 7.000,00. L’istanza di concessione del Bonus socio sanitario dovrà pervenire al Comune di residenza, da parte delle famiglie interessate, entro il termine perentorio del 28 febbraio 2014 ed il modulo per la richiesta è disponibile presso gli uffici dei Servizi Sociali di ciascun Comune, nonché scaricabile dai siti on-line istituzionali dei Comuni facenti parte del Distretto Socio sanitario (Aragona, Comitini, Favara, Ioppolo, Porto Empedocle, Realmonte, Raffadali, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, Siculiana). Per il Comune di Agrigento la modulistica è reperibile presso gli uffici amministrativi Servizi Sociali di P.zza Pirandello, le sedi distaccate del Servizio sociale professionale di Fontanelle, Villaseta, Centro Storico (P.zza Gallo ex Tribunale), nonché scaricabile dal sito istituzionale Comune di Agrigento Home pagina link Settori e servizi comunali – Settore I – Distretto Socio sanitario.

  • Giuseppe Di Rosa: “Ancora danni procurati alle casse comunali dalla disamministrazione Zambuto ”

    AgrigentoMunicipio-003-300x200 Agrigento ore 9.40, riceviamo e pubblichiamo. Ancora una volta la disamministrazione Zambuto continua ad agire non negli interessi dei cittadini. L’Inpa, concessionaria del servizio di accertamento e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità è impossibilitata a fare il suo lavoro a causa della inefficienza della macchina Comunale. L’azienda chiede da tempo di ricevere copia delle autorizzazioni rilasciate o i documenti che evidenzino se si tratta di installazioni abusive, ricevendo però dal Comune un assordante silenzio. E’ la stessa Inpa a denunciare tutto questo in una lettera a me indirizzata a risposta della mia nota con la quale denunciavo la mancata applicazione di quanto contenuto nel capitolato d’oneri che regola il servizio affidato alla stessa azienda. Tutto questo rendendo impossibile effettuare una vera lotta all’evasione e all’abusivismo, non solo garantisce il perpetuarsi di situazioni illegali, ma  comporta evidentemente anche un danno per le casse pubbliche.

  • Iacolino (Fi-Ppe): “Aprono i battenti altri club ‘Forza Silvio’

    Salvatore_Iacolino-450x300 Agrigento ore 9:10, riceviamo e pubblichiamo. “Aprono i battenti altri club ‘Forza Silvio’ in provincia di Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta. In Sicilia stiamo raggiungendo quota mille, per la precisione ne sono già stati costituiti oltre 950”. Ad annunciarlo è l’europarlamentare, Salvatore Iacolino (Fi-Ppe), che aggiunge: “Sia nelle grandi città sia nei piccoli centri, Forza Italia sta riaccendendo spontaneamente in tante persone la voglia di fare politica. I club sono dei luoghi di aggregazione e partecipazione diretta alla vita politica, ma anche un serbatoio di idee e di progetti al servizio delle nostre comunità”. Venerdì 17 gennaio si terrà a Palermo un incontro con il coordinatore nazionale dei club ‘Forza Silvio’, Marcello Fiori, per fare il punto sull’organizzazione territoriale del movimento Forza Italia in Sicilia, in vista anche delle elezioni Europee del prossimo maggio. “L’obiettivo – conclude Iacolino – è quello di formare una squadra di uomini e donne di buona volontà, giovani soprattutto, che lavori affinché dalla Sicilia possa partire un reale cambiamento del Paese”.

mercoledì 23 aprile 2014 18:25
I NOSTRI GIORNALI
Ultimi Commenti
  • Salvatrice: Campobello, Addio campionessa: celebrati i funerali di Donatella Russo - Ma come si può morire a 16...
  • BarbaNera: Grande sud e D’Orsi divorziano. Si sono dimessi Ferrara e Montana - E’ strana la politica...
  • simone: I dirigenti del Pd di Canicattì ribadiscono sostegno a Giacomo Di Benedetto - se è un politico in...
  • paolo: Campobello, E’ morto l’ex assessore Carmelo Graci, uomo di cultura e di teatro - Sentite...
  • incoerenza spudorata: Elezioni regionali. Granata: “Quo vadis”. Cantiere popolare - votava...

  • Intervista all’attore Angelo Sferrazza prossimamente su “IL COMMISSARIO REX”

    DSC_0490  Canicattì ore 9:20, riceviamo e pubblichiamo: Da cosa si contraddistingue l’artista – attore Angelo Sferrazza? Bella domanda. Sono come un diamante dalle mille sfaccettature, i ruoli che mi vengono assegnati li interpreto con estremo impegno perche ognuno di essi è fondamentale per la mia formazione e rappresenta momenti di vita quotidiana e vissuta sia per chi guarda che per me stesso. Penso che a caratterizzare il mio modo di essere sia proprio la passione che metto in ciò in cui credo e faccio, ecco perchè mi definisco uno stanislavskiano. Quali valori sono importanti per giungere al proprio successo? L’ingrediente fondamentale è l’umiltà, non dimenticare mai chi si è, da dove si viene…ovviamente ci vogliono anche professionalità e umanità. Che rapporti hai con il territorio Agrigentino? E’ un rapporto armonico,quando penso alla provincia di Agrigento mi vengono in mente tutti i posti paradisiaci, quando sono fuori sede per lavoro mi capita sempre di parlare con persone  di altre regioni che ricordano la Sicilia per il mare e il cibo, questa è una delle motivazioni per cui ne vado fiero e orgoglioso.  E’ vero che stai interpretando un ruolo nella fiction ” IL COMMISSARIO REX”? Si, assolutamente vero, è un bel ruolo, interpreto un giovane soldato militare che si tuffa in un ricordo per un tradimento in guerra di un compagno che tutti quanti credevano un eroe e ne parla con il commissario: Marco Terzani interpretato da Francesco Arca. Sono felice di partecipare a questa fiction perche va in onda non solo in Italia ma anche in altre nazioni. Come ti sei trovato sul set “IL COMMISSARIO REX” e con i Registi Marco e Antonio Manetti Bros? Sul set mi sono trovato molto bene anche per merito dei due registi perche con la l’oro simpatia hanno trasmesso tranquillità e armonia nello stesso tempo c’era molta Concentrazione nel lavoro. Ho ricevuto i complimenti dai Registi per il lavoro svolto,son piaciuto,Ora spero che mi diano il prossimo anno più spazio nella fiction . A chi vuol seguire il tuo esempio quali consiglia dai? Restare con i piedi per terra, non montarsi la testa, ma piuttosto di lavorare sodo senza mai rinunciare a quelli che sono i veri valori della vita come donare un sorriso a chi non l’ha mai ricevuto. Qual’è il tuo sogno nel cassetto? Di preciso non ho sogni nel cassetto, ho tutto quello che basta, aria nei polmoni, una bellissima famiglia, ho la fede in Dio e svolgo il mestiere che amo fare. A chi dedichi questo lavoro che stai svolgendo su il  “COMMISSARIO REX”? beh, sicuramente alla mia famiglia,a un amico di nome Rocco Turone e  a tutte le persone che mi seguono e mi danno la forza per andare avanti.

  • BUONA PASQUA ITALIA. RISORGI ANCHE TU

    Agrigento, ore 16.33 Pasqua è la festa del perdono, della serenità, della serietà. Si passa dalla morte alla resurrezione. Dal buio alla luce, dalla miseria alla ricchezza. E’ un periodo di forte transizione. Ecco perché, oggi più che mai, la Pasqua, rispecchia il momento storico che stiamo vivendo. Da un lato una crisi imperante, un governo che non si forma con un parlamento spaccato in tre, la giunta regionale “monca” perché un assessore cantante – che si trasforma in canterino, dissacra le donne, le onorevoli parlamentari. Le Province che non ci sono più, basta, cancellate con un colpo di spugna, come eravamo abituati a vedere nelle nostre scuole tanti anni fa, prima che arrivassero le lavagne luminose. Dall’altra parte, però, una ricchezza che viene ostentata da sempre più persone, privilegi di pochi che rimangono di pochi. C’è qualcosa che non va in questo sistema. Ma la cosa più strana e spregevole è che ci sono persone che non vanno nel sistema, ma ci restano e fanno sistema. Decidono le sorti di migliaia di persone senza esserne all’altezza e senza essere stati scelti. L’architettura democratica dello Stato, dei Comuni, delle Regioni è ormai obsoleta. Serve una “Pasqua” di risurrezione per le istituzioni vecchie e vetuste. Serve la luce nel sistema “Istituzionale” sempre più malato, corrotto e incapace. Ma sarà Pasqua? Domani sarà Pasqua, almeno per il calendario e per la Chiesa. Il nuovo Papa invita alla speranza, ma chiede sofferenza e carità. Saranno i sacrifici e l’umiltà a caratterizzare questa Pasqua? Una cosa è certa. Se non si uscirà dalla “morte” del sistema si rischia solo di evocare un fantasma che non verrà fuori nemmeno se chiamato dai più potenti medium. Lo Stato che adesso sembra un fantasma deve fare il miracolo per i suoi cittadini. Per farci essere orgogliosi di essere italiani, siciliani, agrigentini, canicattinesi, licatesi, saccensi e così via dicendo. Noi vi abbiamo raccontato finora, con i nostri giornali telematici, l’agonia del sistema, la conseguente morte clinica. Da domani vorremmo raccontarvi la Resurrezione del sistema Italia. Per condividerla con i nostri affezionati lettori. Forza Italia: anche se qualcuno aveva utilizzato il grido del nostro orgoglio nazionale per dare un nome ad un partito, nessuno ci potrà mai impedire di gridare: Forza Italia. E Buona Pasqua Italia, Buona pasqua a noi che siamo italiani in una Europa che non riconosce il nostro marchio, il marchio che abbiamo nel sangue. L’Orgoglio Italiano.

    Auguri

    Il direttore di Sicilia Edizioni

    Paolo Picone

    L’editore

    Pietro Asaro

  • CORAGGIO E’ NATALE. Editoriale di Paolo Picone

    Agrigento, ore 20.04 Coraggio. E’ Natale. E’ proprio vero. Mentre tutti iniziamo a pensare allo scambio di auguri, dimenticando per un istante le preoccupazioni che assillano la nostra vita, ci accorgiamo che nelle nostre azioni manca un po’ di coraggio. Oppure c’è molto coraggio in quello che facciamo. Il coraggio delle scelte, il coraggio di cambiare, il coraggio di fare impresa. Il nostro augurio, quello di Sicilia Edizioni, che edita i giornali on line: sicilianotizie.info, agrigentocronaca.net, canicattinotizie.net, licatanotizie.net, sciaccanotizie.net, è questo: Abbiate Coraggio. E per coraggio intendiamo quella forza di volontà che possa risvegliare la nostra voglia di fare nell’incertezza più totale o più in generale. Con i mercati che crollano, politici che deludono, imprese che chiudono, altre che aprono i battenti. A Natale il nostro augurio è questo. A Capodanno, vedremo quale sarà. BUONE FESTE

    Paolo Picone

Previsioni Meteo
Translator


 

CRONACA     POLITICA     SPORT     CULTURA     ECONOMIA     AMBIENTE    TURISMO     SPECIALI     RUBRICHE     EDITORIALI     EVENTI     SONDAGGI


 

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di canicattinotizie.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

Aggregatore notizie RSS

GiornaleBlog Notizie dai Blog Italiani

http://www.wikio.it