Si è insediato il neo sindaco Di Ventura. Ecco la composizione del Consiglio comunale

CANICATTI’ – Si è  insediato oggi pomeriggio il neo sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura. La squadra assessoriale, che sarà composta da: Enzo Di Natali, Katia Farrauto, Massimo Muratore, Alberto Tedesco e Tommaso Vergopia sarà nominata dal sindaco Di Ventura, il quale procederà anche alla distribuzione delle deleghe. Il neo sindaco ha annunciato di voler confermare tutti e 5 i nominativi di assessori indicati tra primo turno e ballottaggio. 

IL CONSIGLIO COMUNALE

Per quanto riguarda la composizione del Consiglio comunale i 14 seggi  sono stati assegnati alla maggioranza divisi equamente tra le due liste che hanno superato la soglia di sbarramento al primo turno e cioè 7 al Partito democratico e 7 alla civica Uniti per Canicattì. Gli altri 10 seggio vengono ripartiti con il sistema proporzionale. Due alle lista Con Scrimali per Canicattì, due a Sicilia Futura, due alla civica Canicattì riparte. Gli altri 4 sono suddivisi con un seggio a testa per Udc, Nuova Canicattì, Movimento cinque stelle e Canicattì unica.  Ed ecco la composizione del nuovo Consiglio comunale alla luce di alcune novità: I 7 consiglieri del Pd sono: Calogero muratore (339 voti), Francesca Cipollina (260), Alberto Tedesco (232), Angelo Cuva (217), Diego Aprile (184) Evelin Pendolino (150) e Brigida Alaimo (130 voti), tre in più di quelli riportati da Anna Tascarella (130), prima dei non eletti che potrebbe subentrare, in caso di dimissioni ad Alberto Tedesco, indicato nella squadra assessoriale e che comunque potrebbe ricoprire entrambi i ruoli. La lista Uniti per Canicattì sarà rappresentata in Consiglio da Umberto Palermo (415 preferenze), Giangaspare Di Fazio (285), Rita Parla (234), Giuseppe lo Giudice (158), Ignazio Giardina (138), Silvia Li Calzi (129) e Angela Assunta Lauricella (112).  Questo per quanto riguarda la maggioranza. Tra gli scranni dell’opposizione siederanno: La lista Con Scrimali ottiene due seggi che vengono attribuiti ai candidati più votati, Fabio Di Benedetto (528 preferenze il più votato in assoluto) e Mimmo Licata (408). In Sicilia futura la spuntano Luigi Salvaggio (398 voti) ed il presidente uscente Ivan Trupia (285). Primo dei non eletti il sindaco uscente Vincenzo Corbo che ha riportato 265 voti. Seggio assegnato a Daniela Marchese Ragona per la lista Canicattì Unica (la più votata della lista 481). Giovanni Rubino (268 preferenze) sarà il consigliere dell’Udc. Per la lista Canicattì riparte i consiglieri saranno 2 Giuseppe Alaimo (263) e Maria Concetta Lo Giudice (246). Per l’altra lista a sostegno di Ivan Paci, Nuova canicattì, il consigliere sarà Salvatore Carusotto 231 voti. Infine Fabio Falcone per il movimento Cinque stelle, che ha chiuso con 297 voti. Su 24 consiglieri 8 sono donne e soltanto sei sono i riconfermati.

Lascia un Commento

Articoli recenti