Isotype

           

 

Kartisti a Campobello di Licata al primo Trofeo Lotras

Campobello di Licata, ore 20:55 L’emozione del kart e le esibizioni dei piloti, per il divertimento di grandi e piccoli, ha portato a Campobello di Licata una grande partecipazione di pubblico. Il Trofeo Karting Lotras, alla sua prima edizione, è stato organizzato dall’associazione Team Karting Campobello, con la collaborazione del comitato provinciale Acsi di Agrigento, presieduto da Giuseppe Balsano e il consorzio Lotras Campobello. Il numerosissimo pubblico accorso ha incitato con applausi scroscianti i 43 kartisti che si sono esibiti con giri velocissimi, sorpassi e testacoda sulla pista del locale kartodromo. Questi i primi classificati delle varie classi: classe 50 cc: Calogero Pio Moscato; classe 60 cc: Giuseppe Pio Di Falco; classe 100 cc liquido: Vincenzo Greco; classe 100 aria: Giuseppe Lo Giudice; classe 125 Tempo Libero: Vincenzo Sanfilippo; classe 125 cc Top: Alessandro Maio; classe 125 cc Over: Michele Mantione; classe 125 cc Rock: Erick Provenzano; classe 125 Superrock: Francesco Di Benedetto.

Lascia un Commento

  • Agrigento, I candidati a sindaco: “Picciò e ora chi facemu finu a maggiu”

    vignetta satita agrigentinaAGRIGENTO, ore 11:23 – Partiti politici “a lavoro” per organizzare le primarie. La frenesia e la fretta che si era ingenerata nelle organizzazioni politiche, per l’annuncio del presidente della Regione, Rosario Crocetta di far votare entro la fine dell’anno in corso, decisione poi abbandonata e data delle amministrative slittata al 2015, ormai è acqua passata e quindi i partiti potranno tenere fede a quanto annunciato durante la fase calda di una campagna elettorale che era partita ma si è subito fermata. Un tema che ha dato spunto alla satira agrigentina, presente con una pagina su facebook, per postare una simpatica vignetta che ritrae i tre candidati ufficiali: Giuseppe Di Rosa, Andrea Cirino ed Enzo Campo, seduti su una panchina e Campo che dice agli altri due: “Picciò ora chi facemu finu a maggiu”, ragazzi e ora che facciamo fino a maggio”. Come a dire, siamo stati troppo frettolosi forse? Respirano invece i partiti che probabilmente non erano pronti con i propri candidati. Per le primarie si è espresso favorevolmente il Partito democratico (con il suo segretario provinciale Peppe Zambito che le vuole allargare anche alle altre forze della coalizione che ha votato compatta alle europee (cioè Articolo 4 e Partito dei riformisti) ed anche ai partiti di sinistra. Favorevole alle primarie di coalizione (dall’altra parte della barricata), per il centrodestra, il vice segretario regionale di Forza Italia, il deputato nazionale Riccardo Gallo. “Dobbiamo fare in modo – dice – che sia la gente, che siano gli elettori a scegliere chi li dovrà rappresentare in municipio”. Anche i grillini sono d’accordo sulle elezioni preliminari che faranno, non solo in rete, ma anche con gazebo sulle piazze. Insomma, la scelta del candidato, che parte dal basso. Intanto, ad Agrigento, si costituisce il gruppo politico “Ama la tua città”. Il segretario politico cittadino, Michele Nantele, ha annunciato che il movimento “Ama la tua città” sarà impegnata per il rinnovo dell’amministrazione. Il movimento darà vita all’impegno atto a raggiungere l’obiettivo di partecipare alle prossime elezioni con la propria lista di candidati e programma. “Poiché incalza sempre più il tempo delle elezioni, ad Agrigento daremo inizio ai lavori sin da subito. E’ previsto per la fine del mese un appuntamento ufficiale che aprirà la campagna politica del movimento “Ama la tua città” – che quasi certamente dopo il successo avuto nell’occasione dell’inaugurazione, potrebbe ripetersi presso Hotel Dioscuri di San Leone – si legge in una nota. Agli operatori politici – aggiunge Nantele – l’invito ad un sana apertura al movimento “Ama la tua città” rendendomi disponibile assieme al segretario e fondatore, Rosario Bellanti, che ringrazio per la fiducia accordata”.


  • Palma, Consiglieri comunali ed ex amministratori aderiscono a Forza Italia

    letizia pace consigliere comunale palmaPALMA DI MONTECHIARO, ore 10:54 – Ancora adesioni a Forza Italia, nel gruppo del deputato nazionale e vice coordinatore regionale, Riccardo Gallo. A Palma di Montechiaro hanno aderito al partito il vice presidente del Consiglio comunale, Giulio Castellino e la Consigliere comunale Letizia Pace. I due consiglieri, inoltre, contano nell’ ausilio e nel sostegno alla loro azione politica da parte degli ex assessori provinciali Stefano Castellino e Luca Salvato, l’ex vice sindaco Angelo Cottitto, l’ex consigliere e assessore comunale Saro Cutaia, l’ex consigliere Salvatore Castronovo, l’ex coordinatore cittadino di Forza Italia Benedetto Lombardo, e su tutti gli amici che hanno l’onore di rappresentare. Giulio Castellino e Letizia Pace affermano: “L’onorevole Riccardo Gallo, con la sua semplicità e caparbietà, siamo certi rappresenti  il collante e il motore di una nuova forza dirompente per portare avanti le esigenze del territorio agrigentino”. E Stefano Castellino aggiunge : “abbiamo dimostrato che, grazie al confronto e al dialogo, anche  a Palma di Montechiaro vi sono le condizioni per intraprendere un cammino comune nell’esclusivo interesse della collettività.  In Forza Italia e in provincia, con l’amico Riccardo Gallo, l’obiettivo di unire i moderati è sempre più realizzabile”. Gallo apprezza e saluta con soddisfazione le adesioni a Palma di Montechiaro e afferma : “si tratta di persone per bene da sempre impegnate nel territorio, a diretto contatto con i cittadini. E altri consiglieri comunali a Palma sono prossimi ad aderire. Le adesioni a Palma di Montechiaro rilanciano ancora il peso che gli amministratori locali, e quindi la base, devono avere nel partito di Forza Italia. Le adesioni ormai quasi quotidiane, l’ultima quella dell’avvocato Barbara Garascia ad Agrigento, dimostrano che Forza Italia, al contrario di quanto sostiene qualche politicante di professione, è tutt’altro che isolata”.


  • Elezioni amministrative in primavera: favorevoli e contrari

    Elezioni-amministrative-2012_01[1]Agrigento, ore 21:48 – Non tutti hanno accolto bene la decisione del presidente della Regione, Rosario Crocetta di rinviare le elezioni alla primavera del 2015. Qualche partito si è “rilassato” mentre chi aveva annunciato la propria candidatura in anticipo, ha un diavolo per capello. Giuseppe Di Rosa infatti non ci sta: “Se volevano spiazzare uno come me – dice – stanno sbagliando tutto. Un vero politico lavora sempre per il bene comune e di conseguenza non ha necessità che si avvii la campagna elettorale, un vero politico è sempre in campagna elettorale”. Per Di Rosa: “Lo slittamento delle elezioni in primavera, così come voluto dalla Regione avrà l’unico risultato di consentire a certa politica di avviare una lunga campagna per la ricerca del consenso attraverso la promessa. Un gioco sporco condotto sulle necessità dei cittadini cercando   di isolare tutti coloro che sono nemici  del loro modo di fare politica. Il rinvio in primavera darà loro più tempo per attivare la macchina del clientelismo, lo stesso clientelismo che ci ha ridotti nello stato in cui siamo”. Condivide la scelta del presidente Crocetta, il deputato regionale e portavoce del Pdr, Michele Cimino. “La Sicilia – spiega Cimino – ha bisogno di stabilità e di scelte coraggiose. Auguro buon proseguimento nell’impegno ai commissari dei Comuni di Agrigento, Licata e Raffadali: Luciana Giammanco, Dario Cartabellotta e Antonio Parrinello”. Contrario il consigliere comunale di Forza Italia, Simone Gramaglia: “Coloro che plaudono al rinvio, ritenendolo un atto di responsabilità, soprattutto finanziaria, in verità non sono ancora pronti ad affrontare l’appuntamento elettorale, che è comunque aperto in autunno, perché, ad esempio, nei Comuni sciolti per mafia si voterà a novembre e quindi, a ragion veduta, si sarebbe potuto aggiungere anche Agrigento”. Gramaglia aggiunge : “ad Agrigento è quanto mai urgente e non rinviabile dotare la città di un sindaco, un’amministrazione e un consiglio comunale capaci, con slancio e determinazione, a lavorare per risolvere le tante emergenze, altrettanto non rinviabili, che attanagliano i cittadini. Rinviare il tutto all’autunno del 2015, dopo le elezioni di maggio, e gli assestamenti estivi, è da irresponsabili, e significa solo buttare ancora tanta polvere sotto i tappeti anziché intervenire e pulire da subito”. Ed a proposito di alleanze non si placa la polemica tra Forza Italia ed Mpa. I consiglieri comunali azzurri: Puleri, Spinnato, Gramaglia, Civiltà, Gibilaro, Mallia, Saeva, Urso, Galante e Vita, intervengono nel merito di quanto dichiarato alla stampa dal capogruppo del Movimento per le Autonomie al Consiglio comunale di Agrigento, Alfonso Vassallo, in replica al portavoce ufficiale di Forza Italia – Patto per il Territorio, Piero Macedonio. “Siamo esterrefatti per l’insolenza e per le argomentazioni pretestuose di Vassallo in rappresentanza dell’ Mpa. Le dichiarazioni di Forza Italia e Patto per il Territorio, rese da Piero Macedonio, sono chiare e inequivocabili : poiché l’onorevole Di Mauro, in risposta all’ invito ai partiti di misurarsi sui programmi e poi scegliere il sindaco tra la società civile, ha affermato di essere completamente in disaccordo, il nostro portavoce Macedonio ha concluso che tra noi non esistono punti di incontro, e che i nostri programmi sono lontani mille miglia da quelli del Mpa”.


  • Campobello, A Paolo Magrì il primo premio del concorso “Iadeluca”

    paolo magrìCampobello di Licata, ore 20:26 – Primo premio al concorso internazionale di “Arte e letteratura Iadeluca” per lo scrittore campobellese Paolo Antonio Magrì. Il giovane autore si è aggiudicato il premio principale della sezione “Alberto Manzi” per i racconti brevi. La premiazione del concorso si è svolta a Pereto in provincia dell’Aquila. Questa la motivazione che ha convinto i giurati a riconoscere l’alto livello artistico e stilistico del racconto di Magrì: “Il breve racconto è un suggestivo gioco di memoria a rovescio: pur essendo proiettato nel futuro in realtà è un caleidoscopio di sensazioni, colori, profumi tutti già provati, un godimento di tutti i sensi. La descrizione appare discontinua, ma ritorna insistente e incisiva sul tema: “L’estate che verrà”. Il quadro, così ben dipinto, sembra finito, quando fulminea ed inaspettata la stoccata finale ti lascia meravigliato ed estasiato. Ottima la tessitura narrativa e l’abilità descrittiva”.


  • Amministrative: Progetto Agrigento annuncia: Noi ci saremo

    Progetto Agrigento-2Agrigento, ore 16:44 – La prossima ed imminente scadenza elettorale sarà un’ occasione unica e probabilmente irripetibile per gli Agrigentini, in quanto non sarà più concesso sbagliare. La situazione della città ,è inutile ripeterlo, è drammatica e scegliere il “progetto” giusto sarà indispensabile per cominciare a creare le condizioni per una reale crescita della territorio. Si dovrà, a nostro avviso, iniziare dal riuscire a garantire “l’ordinario” che negli ultimi anni è sempre mancato ad Agrigento. Ci riferiamo dunque all’attivazione delle semplici e normali procedure che portino ad una continua e puntuale manutenzione e pulizia di strade, parchi, ville e strutture sportive, concentrando anche l’attenzione sul decoro urbano e sul potenziamento della segnaletica, con una accurata indicazione di ogni monumento nelle vie del centro storico, facilitando in tal modo la vita ai tanti turisti che spesso a causa di questa mancanza non riescono ad ammirare le nostre bellezze o addirittura neppure vengono a conoscenza dell’esistenza delle stesse. In concomitanza a quanto detto, sarà fondamentale cominciare una seria attività di programmazione nel medio-lungo periodo con l’implementazione di progetti più robusti i quali possano essere in grado di dare uno slancio ed una caratura diversa a questa bellissima ma martoriata città. Sarà indispensabile a tal fine, servirsi delle grandi opportunità che forniscono i finanziamenti dell’UE creando un ufficio o un assessorato ad hoc, che dovrà valutare ed essere capace di far finanziare opere e progetti utili alla crescita economica, infrastrutturale ed architettonica della città, nonché favorire la creazione di nuove imprese promosse da giovani con idee innovative per il territorio, attraverso formazione, intermediazione ed aiuti economici concreti. Noi di Progetto Agrigento saremo della partita ed invitiamo tutte le coscienze civiche della città ad esserlo insieme a noi ed a mettere in campo quante più idee possibili per il rilancio della città e per disegnare tutti insieme il nuovo “corso” di Agrigento. Solo seguendo questa via riusciremo a sbaragliare l’immobilismo arrogante della becera ed insignificante politica dei partiti che ha portato Agrigento ad essere l’ultima città d’Italia.

    I portavoce di Progetto Agrigento

    Marcello Fattori
    Calogero Di Piazza


I NOSTRI GIORNALI
Ultimi Commenti
  • fotovoltaico: Undici scuole agrigentine saranno dotate di impianto fotovoltaico - Complimenti ad Agrigento per il...
  • Salvatrice: Campobello, Addio campionessa: celebrati i funerali di Donatella Russo - Ma come si può morire a 16...
  • BarbaNera: Grande sud e D’Orsi divorziano. Si sono dimessi Ferrara e Montana - E’ strana la politica...
  • simone: I dirigenti del Pd di Canicattì ribadiscono sostegno a Giacomo Di Benedetto - se è un politico in...
  • paolo: Campobello, E’ morto l’ex assessore Carmelo Graci, uomo di cultura e di teatro - Sentite...

  • Intervista all’attore Angelo Sferrazza prossimamente su “IL COMMISSARIO REX”

    DSC_0490  Canicattì ore 9:20, riceviamo e pubblichiamo: Da cosa si contraddistingue l’artista – attore Angelo Sferrazza? Bella domanda. Sono come un diamante dalle mille sfaccettature, i ruoli che mi vengono assegnati li interpreto con estremo impegno perche ognuno di essi è fondamentale per la mia formazione e rappresenta momenti di vita quotidiana e vissuta sia per chi guarda che per me stesso. Penso che a caratterizzare il mio modo di essere sia proprio la passione che metto in ciò in cui credo e faccio, ecco perchè mi definisco uno stanislavskiano. Quali valori sono importanti per giungere al proprio successo? L’ingrediente fondamentale è l’umiltà, non dimenticare mai chi si è, da dove si viene…ovviamente ci vogliono anche professionalità e umanità. Che rapporti hai con il territorio Agrigentino? E’ un rapporto armonico,quando penso alla provincia di Agrigento mi vengono in mente tutti i posti paradisiaci, quando sono fuori sede per lavoro mi capita sempre di parlare con persone  di altre regioni che ricordano la Sicilia per il mare e il cibo, questa è una delle motivazioni per cui ne vado fiero e orgoglioso.  E’ vero che stai interpretando un ruolo nella fiction ” IL COMMISSARIO REX”? Si, assolutamente vero, è un bel ruolo, interpreto un giovane soldato militare che si tuffa in un ricordo per un tradimento in guerra di un compagno che tutti quanti credevano un eroe e ne parla con il commissario: Marco Terzani interpretato da Francesco Arca. Sono felice di partecipare a questa fiction perche va in onda non solo in Italia ma anche in altre nazioni. Come ti sei trovato sul set “IL COMMISSARIO REX” e con i Registi Marco e Antonio Manetti Bros? Sul set mi sono trovato molto bene anche per merito dei due registi perche con la l’oro simpatia hanno trasmesso tranquillità e armonia nello stesso tempo c’era molta Concentrazione nel lavoro. Ho ricevuto i complimenti dai Registi per il lavoro svolto,son piaciuto,Ora spero che mi diano il prossimo anno più spazio nella fiction . A chi vuol seguire il tuo esempio quali consiglia dai? Restare con i piedi per terra, non montarsi la testa, ma piuttosto di lavorare sodo senza mai rinunciare a quelli che sono i veri valori della vita come donare un sorriso a chi non l’ha mai ricevuto. Qual’è il tuo sogno nel cassetto? Di preciso non ho sogni nel cassetto, ho tutto quello che basta, aria nei polmoni, una bellissima famiglia, ho la fede in Dio e svolgo il mestiere che amo fare. A chi dedichi questo lavoro che stai svolgendo su il  “COMMISSARIO REX”? beh, sicuramente alla mia famiglia,a un amico di nome Rocco Turone e  a tutte le persone che mi seguono e mi danno la forza per andare avanti.


  • BUONA PASQUA ITALIA. RISORGI ANCHE TU

    Agrigento, ore 16.33 Pasqua è la festa del perdono, della serenità, della serietà. Si passa dalla morte alla resurrezione. Dal buio alla luce, dalla miseria alla ricchezza. E’ un periodo di forte transizione. Ecco perché, oggi più che mai, la Pasqua, rispecchia il momento storico che stiamo vivendo. Da un lato una crisi imperante, un governo che non si forma con un parlamento spaccato in tre, la giunta regionale “monca” perché un assessore cantante – che si trasforma in canterino, dissacra le donne, le onorevoli parlamentari. Le Province che non ci sono più, basta, cancellate con un colpo di spugna, come eravamo abituati a vedere nelle nostre scuole tanti anni fa, prima che arrivassero le lavagne luminose. Dall’altra parte, però, una ricchezza che viene ostentata da sempre più persone, privilegi di pochi che rimangono di pochi. C’è qualcosa che non va in questo sistema. Ma la cosa più strana e spregevole è che ci sono persone che non vanno nel sistema, ma ci restano e fanno sistema. Decidono le sorti di migliaia di persone senza esserne all’altezza e senza essere stati scelti. L’architettura democratica dello Stato, dei Comuni, delle Regioni è ormai obsoleta. Serve una “Pasqua” di risurrezione per le istituzioni vecchie e vetuste. Serve la luce nel sistema “Istituzionale” sempre più malato, corrotto e incapace. Ma sarà Pasqua? Domani sarà Pasqua, almeno per il calendario e per la Chiesa. Il nuovo Papa invita alla speranza, ma chiede sofferenza e carità. Saranno i sacrifici e l’umiltà a caratterizzare questa Pasqua? Una cosa è certa. Se non si uscirà dalla “morte” del sistema si rischia solo di evocare un fantasma che non verrà fuori nemmeno se chiamato dai più potenti medium. Lo Stato che adesso sembra un fantasma deve fare il miracolo per i suoi cittadini. Per farci essere orgogliosi di essere italiani, siciliani, agrigentini, canicattinesi, licatesi, saccensi e così via dicendo. Noi vi abbiamo raccontato finora, con i nostri giornali telematici, l’agonia del sistema, la conseguente morte clinica. Da domani vorremmo raccontarvi la Resurrezione del sistema Italia. Per condividerla con i nostri affezionati lettori. Forza Italia: anche se qualcuno aveva utilizzato il grido del nostro orgoglio nazionale per dare un nome ad un partito, nessuno ci potrà mai impedire di gridare: Forza Italia. E Buona Pasqua Italia, Buona pasqua a noi che siamo italiani in una Europa che non riconosce il nostro marchio, il marchio che abbiamo nel sangue. L’Orgoglio Italiano.

    Auguri

    Il direttore di Sicilia Edizioni

    Paolo Picone

    L’editore

    Pietro Asaro


  • CORAGGIO E’ NATALE. Editoriale di Paolo Picone

    Agrigento, ore 20.04 Coraggio. E’ Natale. E’ proprio vero. Mentre tutti iniziamo a pensare allo scambio di auguri, dimenticando per un istante le preoccupazioni che assillano la nostra vita, ci accorgiamo che nelle nostre azioni manca un po’ di coraggio. Oppure c’è molto coraggio in quello che facciamo. Il coraggio delle scelte, il coraggio di cambiare, il coraggio di fare impresa. Il nostro augurio, quello di Sicilia Edizioni, che edita i giornali on line: sicilianotizie.info, agrigentocronaca.net, canicattinotizie.net, licatanotizie.net, sciaccanotizie.net, è questo: Abbiate Coraggio. E per coraggio intendiamo quella forza di volontà che possa risvegliare la nostra voglia di fare nell’incertezza più totale o più in generale. Con i mercati che crollano, politici che deludono, imprese che chiudono, altre che aprono i battenti. A Natale il nostro augurio è questo. A Capodanno, vedremo quale sarà. BUONE FESTE

    Paolo Picone


Previsioni Meteo
Translator


 

CRONACA     POLITICA     SPORT     CULTURA     ECONOMIA     AMBIENTE    TURISMO     SPECIALI     RUBRICHE     EDITORIALI     EVENTI     SONDAGGI


 

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di canicattinotizie.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

Aggregatore notizie RSS

GiornaleBlog Notizie dai Blog Italiani

http://www.wikio.it