acqua_foto_acquedotto_33

Tavolo tecnico in Prefettura per la grave crisi idrica a Naro

NARO – E’ ormai da più di un mese che la portata dell’acqua nei serbatoi di Naro oscilla dai 12 ai 14 litri/secondo, mentre nel passato ed in condizioni normali la portata è sempre stata di 20/22 litri al secondo.  Ciò ha provocato una grave crisi idrica nell’abitato, con turni esasperanti che in media vanno dai 12 ai 15 giorni, indignando e spazientendo i cittadini, i quali ogni giorno si vedono costretti a telefonare al centralino del Comune o a recarsi dal Sindaco e presso gli uffici municipali per chiedere spiegazioni e protestare energicamente.  Purtroppo, il Consorzio Tre Sorgenti -ente preposto a convogliare l’acqua ricevuta da Girgenti Acque nei serbatoi di Naro- non consegna al Comune il quantitativo spettante di 20/22 litri che gli viene assegnato dall’ente gestore Girgenti Acque. Di qui, i disagi e le esasperazioni che rischiano di turbare seriamente  l’ordine pubblico. Dopo aver inoltrato, più volte e da più tempo, varie note scritte al Consorzio Tre Sorgenti, alla Girgenti Acque e all’Autorità d’Ambito, il Sindaco Calogero Cremona si è ora rivolto direttamente alla Prefettura, chiedendo un urgente tavolo tecnico con tutte le parti in causa per porre fine a questa assurda situazione che ha fatto tornare l’erogazione idrica a Naro indietro di trent’anni. Sicuramente, il Prefetto convocherà il tavolo tecnico nei primi giorni della prossima settimana, ma non è escluso che l’Amministrazione Comunale possa anche sporgere denuncia penale nei confronti dei responsabili.

DICHIARAZIONE DEL SINDACO:

Siamo tutti all’esasperazione, a Naro, per via della mancanza d’acqua e c’è il rischio che la situazione possa degenerare, creando problemi d’ordine pubblico. Per questo, ho chiesto alla Prefettura la convocazione di un tavolo tecnico che ponga fine a questa ignobile situazione che non è degna degli anni duemila in cui viviamo. La Girgenti Acque ha dato più volte assicurazioni, anche per iscritto, sulla consegna puntuale al Consorzio Tre Sorgenti di un quantitativo d’acqua sufficiente, ovvero in quantità pari a quella spettante sia per i Comuni consorziati sia per quelli dal Consorzio serviti per ragioni logistiche.  Il Consorzio Tre Sorgenti, da parte sua, non fornisce risposte o si riferisce genericamente  a guasti e/o disfunzioni.  L’Autorità d’Ambito per il servizio idrico integrato, da parte sua, cerca di intervenire positivamente  presso il soggetto gestore e il Consorzio Tre Sorgenti. Il problema tuttavia non si risolve e i cittadini di Naro siamo tutti esasperati.  Adesso, è la volta  della convocazione in Prefettura, confidando finalmente in un immediata e definitiva risoluzione del problema”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *