Tentata estorsione: licatese ai domiciliari. Si tratta di Angelo Lo Giudice

angelo lo giudice arrestatoPorto Empedocle, 2 gennaio 2015 ore 8:31 -I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, agli ordini del vice questore aggiunto Cesare Castelli, hanno arrestato, in flagranza di reato, Angelo Lo Giudice 45 anni, disoccupato di Licata, in quanto resosi responsabile di estorsione. In particolare a seguito di segnalazione nella quale venivano indicati due  empedoclini quali vittime di estorsioni, gli agenti della Sezione Anticrimine effettuava un servizio di appostamento nel luogo dove, presumibilmente, le parti offese avrebbero dovuto consegnare una ingente somma di denaro. In effetti si constatava la cessione dei soldi, e pertanto, i poliziotti provvedevano a fermare ed arrestare il licatese. L’uomo, dopo le formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento, veniva condotto a Licata, presso il proprio domicilio, in regime di arresti domiciliari.