Trofeo podistico di Ravanusa: Vince Gerratana. Incerti testimonial d’eccezione

Ravanusa, ore 23.18 Dopo 10 anni un italiano torna a scrivere il suo nome sull’albo d’oro del trofeo podistico internazionale Acsi “Città di Ravanusa”. E’ stato infatti Giuseppe Gerratana, giovanissimo atleta dell’Aeronautica militare a vincere la ventesima edizione del trofeo podistico con un tempo pari a 0:29:45 superando di 0:00:05 l’unico straniero in gara, il marocchino Biby Amed che ha chiuso i 10 giri in 0:29:50.Gerratana quindi ripete le gesta di Francesco Ingargiola che nel 2002 vinse il trofeo e fu’ l’ultimo azzurro a farlo perché nelle successive edizioni vinsero i fortissimi keniani, quest’anno assenti alla maratona di mezza estate. Al terzo posto, sotto gli occhi attenti della moglie, l’olimpionica Anna Incerti, testimonial di questa manifestazione, Stefano Scaini, della Futura Roma che ha chiuso la sua corsa a 00:29:52. Giustificato dalla moglie, perché – ha detto Anna Incerti – “siamo stati in vacanza e non si è potuto preparare al meglio”. L’olimpionica Incerti, testimonial del trofeo si è presentata con abbigliamento casual all’appuntamento podistico di Ravanusa, accanto agli organizzatori, Totò Balsano, presidente regionale Acsi, Giancarlo La Greca, presidente Pro sport Ravanusa e Sergio Vaccaro della Arcoiris che ha finanziato la kermesse. Andando alla classifica, quarto posto per il giovanissimo Alessandro Gulizia, della Blaue Reiter Caltagirone, che ha superato di 0:00:51 Francesco Ingargiola, che correva per i colori dell’Atletico Mazara. Sesto posto infine per Vito Massimo Catania dell’Atletica Rosamaria di Palma di Montechiaro. Buona la prestazione del ravanusano Davide Tornabene, della Pro sport che ha chiuso al 15esimo posto con un tempo pari a 00:35:03. Prima della gara big circa 300 amatori si sono dati battaglia sul tracciato ravanusano.

Lascia un Commento

Articoli recenti